di Valerio Laurenti

Il Gran Canaria ottiene il successo in Italia alla BLM Group Arena battendo Trento 56-67 e così si assicura il primo posto nel girone D dell’Eurocup. Trento che già da tempo si era assicurata l’accesso alle Top 16, doveva vincere di almeno 9 lunghezze contro la squadra spagnola per ribaltare il risultato dell’andata ed ottenere il primato nel girone, ma un primo quarto troppo leggero in cui Trento ha segnato solo 12 punti subendone 22 e così conclude la sua Eurocup al terzo posto del girone dietro al Gran Canaria e al Cedevita Olimpija Lubiana. La squadra di coach Brienza ha patito la maggior fisicità della squadra spagnola, catturando solo 27 rimbalzi contro i 38 della squadra di coach Fisac , la rapidità degli esterni del Gran Canaria, ovvero Aj Slaughter e Stan Okoje che hanno saputo approfittare delle difficoltà della squadra trentina nel contenerli e non ha saputo contenere gli attacchi da dietro l’arco della squadra spagnola che ha concluso la serata con 11/30 (36%) da dietro l’arco. L’Aquila ha inoltre faticato nel trovare canestri in attacco concludendo la serata con un 15/40 da due (38%) e 5/19 da tre (26%), che insieme al pessimo inizio ha reso impossibile completare la rimonta per Trento, che più volte ha provato a rientrare nella sfida. Per il Gran Canaria sono stati decisivi i 18 punti di Aj Slaughter, mentre a Trento non sono bastati i 12 punti di Gary Browne

LA CRONACA

Nel primo periodo sono le difese a comandare sulle difese con le squadre che faticano in attacco, così dopo 6 minuti il punteggio dice  13-8 per il Gran Canaria. L’Aquila continua a faticare in attacco e non riesce a scardinare la difesa spagnola, così il Gran Canaria ne approfitta per piazzare un parziale di 7-0 guidato da Aj Slaughter e scappa sul 20-8 ad un minuto dalla fine del quarto. Il primo quarto si conclude sul 12-22 per la squadra spagnola. Nel secondo periodo le squadre continuano a rispondersi colpo su colpo, con gli attacchi che iniziano ad avere la meglio sulle difese, ma la squadra di Brienza continua a faticare in attacco, l’Aquila sta tirando da 2 con un 6/19 contro contro il 7/10 del Gran Canaria, coì dopo 15 minuti Trento è ancora sul -9 sul 22-31. Nel finale di periodo, il Gran Canaria alza ancora l’aggressività e l’intensità in difesa e guidata in attacco piazza un parziale di 8-0 guidato da Shurna e così arriva all’intervallo in vantaggio sul 30-46. Nel terzo periodo Trento continua a faticare in attacco, tirando con 10/26 da 2 e con 5/13 da tre e così il Gran Canaria continua a controllare la partita e così dopo quattro minuti di quarto grazie ai canestri di Slaughter, già a quota 14 punti e ancora avanti sopra la doppia cifra sul 53-27. Trento continua a provare a rientrare con una grande aggressività in difesa e con una maggiore intensità, ma continua a faticare a scardinare la difesa avversaria e così il Gran Canaria rimane in controllo della partita e conclude il periodo in vantaggio sul 42-54. L’andamento della sfida non cambia neanche nell’ultimo periodo con l’Aquila che continua a provare a scappare, mentre il Gran Canaria continua a reggere  così a 7 minuti dal termine della sfida la squadra spagnola è avanti ancora di 10 sul 49-59. Il Gran Canaria continua a controllare il match concedendo poco in difesa e continuando a trovare canestro in attacco con Slaughter e Beiran, così si porta avanti sul 53-67 a 3 minuti dal termine della sfida. La squadra spagnola controlla gli ultimi minuti di partita e vince 56-67.

QUI le statistiche del match

Questa la classifica finale del girone:

Group D W L PTS+ PTS- +/-
1. Herbalife Gran Canaria (qualified) 8 2 831 765 66
2. Cedevita Olimpija Ljubljana (qualified) 7 3 838 737 101
3. Dolomiti Energia Trento (qualified) 6 4 738 713 25
4. Nanterre 92 (qualified) 4 4 618 623 -5
5. Promitheas Patras 2 7 682 780 -98
6. Frutti Extra Bursaspor 0 7 570 659 -89