Dopo la firma, ecco anche le prime parole da giocatore di TVB per Ike Iroegbu , ex Hapoel Galil Elyon, il nuovo playmaker statunitense di origine nigeriana che dirigerà le operazioni in campo per la Nutribullet TVB 2022/23.
Benvenuto Ike, cosa ti ha spinto a scegliere Treviso?
Grazie mille! Ammetto che ho preso un po’ di tempo per informarmi e avere notizie sulla città, la storia e l’organizzazione del club prima di prendere la mia decisione. Ora sono davvero entusiasta di potermi mettere al lavoro in un club storico e di livello importante come quello di Treviso e, inoltre, credo di essere molto adatto al tipo di gioco che vuole mettere in campo questa squadra. Non vedo l’ora di vedere tutto quanto e di iniziare la prossima stagione insieme.
Hai già avuto l’occasione di parlare con coach Marcelo Nicola? Cosa vi siete detti?
Sì, abbiamo parlato circa una settimana prima che scegliessi di venire a Treviso. Abbiamo discusso riguardo al mio stile di gioco e alle sue idee per la prossima stagione: come gli piacerebbe far giocare la squadra e quanto sarei adatto a questo gruppo. Inoltre, mi ha parlato della città spiegandomi quanto sia bella Treviso e quanto si viva bene in Italia. È stata davvero una bella chiacchierata.
Conosci un pochino il campionato italiano? Cosa ne pensi?
So per certo che la Serie A italiana è davvero un’ottima lega, molto rispettata in giro per il mondo. Si tratta di un campionato molto competitivo con tante buone squadre, giocatori di alto livello e molti club dalla storia importante. Sarà stimolante giocare il campionato italiano.
Qual è il tuo rapporto con la Nazionale nigeriana? 
Ottimo! È stato molto bello vestire la maglia della Nazionale lo scorso anno e anche se quest’anno non ho partecipato all’ultima finestra, continuerò a focalizzarmi per arrivare al meglio alla prossima occasione.
Cosa porterai a questa squadra? 
Senza dubbio leadership. Per quanto riguarda il mio stile di gioco, adoro correre e giocare in transizione, spesso servendo anche i miei compagni. Voglio essere sicuro di mettere tutti nelle condizioni migliori per poter portare a casa la vittoria. Fare in modo che ognuno di noi sia focalizzato sul risultato rende tutto più semplice e in campo faccio sempre del mio meglio perché questo accada.
Il Palaverde è tra i palazzetti più caldi della Serie A: c’è qualcosa che vorresti dire ai nostri tifosi?
Non vedo l’ora di potervi vedere tutti dal vivo e di poter giocare al Palaverde! Ho visto l’arena in alcuni video di highlights delle passate stagioni e il pubblico sembrava essere davvero caldissimo. Alcuni nostri tifosi hanno già iniziato a seguirmi e a mostrarmi il loro sostegno nei social media: apprezzo molto questo tipo di rapporto. Ci vediamo presto!
Fonte: trevisobasket.it