Intervistato da Silvano Focarelli sulla “Tribuna di Treviso”, Alessandro Zanelli ha fatto il punto della situazione in casa NutriBullet, al momento in ritiro a Domegge: “Siamo come l’Italia: come loro hanno lavorato in silenzio questa estate per prepararsi ai Mondiali, noi facciamo altrettanto per il campionato, cercando di costruire uno spirito di squadra competitivo. Perché è questo il segreto della nazionale: un gruppo coeso fa sempre la differenza. E devo dire che, a parte qualche imprevisto, vedi l’infortunio a Camara, meglio sia capitato ora che più avanti, tutto sta andando per il verso giusto”.

Venerdì ci sarà la prima amichevole per la NutriBullet (contro l’Happy Casa Brindisi): “Non vediamo assolutamente l’ora. C’è voglia da parte nostra e curiosità dei tifosi nel vedere a che punto siamo, pur avendo tanti carichi nelle gambe: arriveremo al torneo del Cavallino belli carichi ma ora abbiamo ancora tempo per crescere, ogni giorno deve essere finalizzato a questo obiettivo”.

Fonte: legabasket.it