Una rimaneggiata Nutribullet Treviso firma il colpaccio nella dodicesima giornata, coglie il terzo successo consecutivo e supera per 86-78 l’Aquila Basket Trento uscendo così per la prima volta da inizio stagione dalla zona retrocessione.

Un successo che vale doppio in virtù non solo della qualità dell’avversario (a pari punti con la Virtus), ma anche per le numerose assenze, in primis quelle di Osvaldas Olisevicius e Andrea Mezzanotte. Mostruose le prove di un Bowman da 26 punti e un Paulicap da 13 +19 (!) rimbalzi, ottimo anche Robinson con 17 punti.

Trento si mangia le mani per aver sprecato la ghiotta occasione di scavalcare la Virtus e piazzarsi al secondo posto in classifica alle spalle di Brescia. Il solito Kamar Baldwin, ancora una volta migliore indiscusso dei suoi con 23 punti, stavolta non basta a ottenere la vittoria.

LA CRONACA

Partita vivace e godibile nel primo periodo, con ritmi alti e tanti canestri. Nessuna delle due squadre prende il controllo delle operazioni, i padroni di casa sono i primi a mettere almeno un possesso pieno di distanza ma comunque alla prima sirena il punteggio è di 27-24.

Ritmi che si abbassano con decisione nella seconda frazione, Trento sorpassa dopo un appoggio di Stephens ma Treviso resta comunque davanti toccando di nuovo il +4, soprattutto grazie al dominio a rimbalzo. 44-41 all’intervallo.

Il terzo periodo è quello della fuga trevigiana grazie ai canestri di Bowman e Allen, che con un parziale di 12-0 mandano la Nutribullet sul 71-59 a dieci minuti dalla fine.

Quando ancora Bowman appoggia il +15, di fatto la partita finisce: gli ospiti riescono ad accorciare solo a partita ormai chiusa, scendendo sotto la doppia cifra di svantaggio grazie all’ultima tripla di Baldwin nei secondi finali. Termina 86-78.

NUTRIBULLET TREVISO: TOP

KY BOWMAN: Si fa carico di tutte le responsabilità offensive per colmare le assenze in casa Nutribullet, e lo fa con una prova da 26 punti. Nel secondo tempo praticamente non sbaglia nulla, dando il via alla fuga trevigiana.

PAULY PAULICAP: “Mangia” in testa letteralmente a tutti a rimbalzo. La sua fisicità è un rebus per Trento, chiude con un incredibile 13+19 rimbalzi per un eloquente 35 di valutazione.

NUTRIBULLET TREVISO: FLOP

GORA CAMARA: Non perchè faccia particolarmente male, ma forse in una serata dove Treviso domina in lungo e in largo sotto i tabelloni e si trovaa fare i conti con le rotazioni accorciate, avrebbe potuto mettersi maggiormente in mostra.

AQUILA BASKET TRENTO: TOP

KAMAR BALDWIN: In questo momento è la Garanzia con la G maiuscola per l’Aquila. Fatica a mettere in ritmo i suoi compagni di squadra, ma in attacco è un faro: 23 punti con cinque triple a bersaglio.

AQUILA BASKET TRENTO: FLOP

QUINN ELLIS: Momento no della stagione per lui, dopo le difficoltà contro Bourg anche contro Treviso arriva un tabellino miseramente vuoto con 0 punti e 0 rimbalzi. Galbiati sente la mancanza dell’esplosività e del talento del suo nr.1.

PRENTISS HUBB: È il giocatore da “tutto o niente” di questa squadra, e questa per lui è una serata da “niente”. 3 punti in 23 minuti e tantissima fatica in difesa, prima serata davvero “steccata” dopo un mese giocato su altissimi livelli.

LE PAGELLE

NUTRIBULLET TREVISO: Bowman 8.5, Pellizzari ne, Tadiotto 6.5, Zanelli 6, De Marchi ne, Faggian 6.5, Robinson 7.5, Scandiuzzi ne, Allen 7, Camara 6, Paulicap 9. Coach Vitucci 8.

AQUILA BASKET TRENTO: Ellis 4.5, Stephens 6, Hubb 4.5, Alviti 6, Niang sv, Conti ne, Forray 5, Cooke 5, Udom sv, Biligha 6, Grazulis 6.5, Baldwin 7. Coach Galbiati 5.

Qui i tabellini

Nell’immagine Pauly Paulicap, foto Ciamillo-Castoria

Di Massimo Furlani