Terza vittoria consecutiva per la Openjobmetis che supera nuovamente Trento nel giro di due giorni con il risultato 90 a 89. Partita al cardiopalma quella andata in scena a Masnago, con i biancorossi che a 3′ dalla fine della partita erano sotto di 12 punti, salvo poi recuperare con audacia grazie ai canestri del “solito” Keene (altra prestazione enorme del folletto statunitense), glaciale con i liberi che hanno siglato il risultato finale. Anche questa sera sono stati tanti i protagonisti della serata: i giovani Librizzi e Virginio, con il primo autore di 4 punti, Ferrero, 10 punti di fuoco nel primo quarto, e poi Vene e Caruso preziosi con la loro fisicità. Grazie a questo successo, Varese lascia ufficialmente l’ultimo posto in classifica e si preparerà al meglio per la sfida contro i campioni d’Italia della Virtus Bologna, in programma domenica 6 febbraio alla Enerxenia Arena (palla a due alle ore 20:45).

L’avvio di match è equilibrato, con gli ospiti abili a trovare soluzioni da sotto con Williams e Varese che, invece, si esalta con la tripla di Beane ed il piazzato di De Nicolao (5-4). L’ingresso di Keene al posto di un comunque positivo Librizzi (applaudito da tutta la Enerxenia Arena) mescola le carte in gioco e permette alla Openjobmetis di allungare nel risultato (15-9 prima, 25-16 dopo) grazie anche alle due triple consecutive di capitan Ferrero che, al 10’, fa esplodere Masnago con la terza di fila che fissa il punteggio sul momentaneo 28-18.
L’avvio di secondo periodo premia nettamente Trento che accorcia sul -2 (29-27) presa per mano da un ottimo Williams. Varese si sblocca con Beane e poi tiene botta grazie a Sorokas alla pressione degli ospiti, bravi ad avvicinarsi ulteriormente sul -1 (34-33). Coach Roijakkers ferma il gioco, ma Trento non stoppa la sua foga e riesce a trovare il nuovo vantaggio, che rimane tale fino al 20’: 38-41.

Keene impatta a quota 41 ad inizio di terzo periodo, mentre Vene, poco dopo, mette la tripla del momentaneo +1 (46-45) che ridà nuova linfa ai padroni di casa. Trento reagisce subito con Reynolds (51-53), ma Keene e Librizzi annullano tutto con le triple del nuovo +4 (57-53) per la gioia dei tifosi biancorossi. La Dolomiti Energia ha ancora le forze per rispondere e rifarsi sotto fino al -2 (67-65) del 30’.
Gli ospiti trovano il pareggio proprio in avvio di ultima frazione, ma Virginio riporta i biancorossi in avanti dopo lo 0/2 dalla lunetta di Caruso. Trento risponde per le rime con il break del +3 (69-72), gap che si allarga ulteriormente grazie al trio Caroline-Reynolds-Flaccadori che fanno il nuovo momentaneo +9 (71-80). Coach Roijakkers ferma il gioco, e la Openjobmetis si sblocca con Vene che riporta i suoi sul -4 (79-83), mentre Keene, dopo l’ennesima giocata di Flaccadori, trova la bomba del -3 (82-85) a 1’34’’ dall’ultima sirena. Flaccadori fa 2/2 dalla lunetta ma Reyes risponde con la tripla del nuovo -2 (85-87). Mancano 31’’ alla fine del match e Keene sfrutta l’assist di De Nicolao per la nuova bomba del +1 (88-87). La tensione sale e Saunders mette il canestro da sotto che ribalta nuovamente la situazione. Mancano ora 4’’ e Varese ha la palla in mano; Keene tenta la tripla ma subisce fallo. Dalla lunetta fa 2/3 siglando il definitivo 90-89.

QUI le statistiche del match

Fonte: pallacanestrovarese.it

Nell’immagine Marcus Keene, foto Ciamillo-Castoria