Ultimo arrivo in ordine temporale quello di Bryant Dunston in casa Virtus che torna a giocare in Italia dopo tanti anni dall’ultima esperienza a Varese: “Tornare in Italia è fantastico, mi riporta alla memoria tanti ricordi, anche quando ascolto la lingua mi ricordo qualcosa, non tantissimo. Sono contento di essere tornato in Italia. Sono in una squadra diversa ma sarà bello.”

Due Euroleghe vinte con l’Efes per Dunston che ha già iniziato a mettere in campo la sua esperienza: “Ho sempre pensato che questa squadra avesse un grande potenziale e non sono tornati in Eurolega da tanto tempo. Vorrei portare la mia esperienza e tanta energia in campo, aiutare dove posso, giocare con passione come ho sempre fatto. L’obiettivo è sempre lo stesso, provare a vincere il più possibile ed è quello che vogliamo fare. I tifosi sono davvero entusiasti, mi piace molto la passione che hanno per la squadra, hanno esultato durante tutta la partita, sia durante i time out che durante il gioco. Ci danno tanta energia e ci aiuta molto.”

Dunston ritrova in bianconero Achille Polonara: “Ci siamo sentiti prima che firmassi, gli ho detto “Hey, ho ricevuto un’offerta dalla Virtus”, lui mi ha risposto “Fammi sapere se firmi!” e quando ho firmato siamo riusciti a parlare ancora. I ragazzi della squadra sono stati davvero accoglienti, mi stanno insegnando cose utili dallo scorso anno e quelli precedenti, condividono con me la loro esperienza. Non ho ancora fatto nessun allenamento a contatto, ma quando lo farò andranno molto bene.”

Bologna? “Sono riuscito a visitare un po’ la città, non troppo. La mia famiglia non è ancora arrivata a Bologna, quindi non voglio visitarla prima che arrivino. Ho visto alcune cose e la città è veramente bellissima.”