In questo weekend si è giocata la diciannovesima giornata del campionato di A2 e come al solito Basket Magazine vi porta tutto il meglio ed il peggio con la rubrica settimanale “A2 Emoticon”. 

🙂 

  • Partendo dal girone verde, non si può non iniziare menzionare la prova corale dell’Urania Milano, in particolare dei propri giocatori italiani. L’Urania infatti nel successo per 82-71 in casa contro Orzinuovi ha portato in doppia cifra cinque giocatori. Oltre ai due stranieri (Thomas con 12 punti e Nikolic con 14), sono gli azzurri a mettersi in mostra. Giorgio Piunti segna 15 punti con 7 rimbalzi; Paolo Paci ne realizza 15 con 5 rimbalzi e Stefano Bossi chiude con 17 e 7 assist. 
  • Mantova espugna il campo della Bakery Piacenza e lo fa per 81-89. Per i lombardi si mette in mostra Hollis Thompson. Il numero 43 americano in 36’ fattura 28 punti con 4 assist e 21 di valutazione. Una prova importante comunque che va a completare quelle di Antonio Iannuzzi (15 punti), Vojislav Stojanovic (16) e Marco Lagana (17). 
  • Torino sera vince il derby piemontese con Biella per 60-86 e lo fa grazie ai due giocatori americani. Gli USA – assieme a Niccolo De Vico da 18 punti in 26’ – infatti hanno fatto la differenza: Devon Scott in 31’ segna 13 punti raccogliendo ben 15 rimbalzi e fornendo 5 assist ai compagni per un 27 di valutazione; Trey Davis in 29’ realizza 17 punti con 4 rimbalzi e 7 assist per un ottimo 28 di valutazione.  
  • Passando al girone rosso, non si può che non mettere in luce la grande sfida tra Ravenna ed Eurobasket Roma, decisa solamente nei secondi finali. L’eroe nel successo dei romagnoli per 81-80 è Lewis Sullivan. L’autore del canestro decisivo finisce la sua prova da 23’ con 21 punti 5 rimbalzi e 20 di valutazione. 
  • Alla UnieuroArena è ottimo il successo di Forlì su San Severo. I romagnoli si impongono per 85-70. Per la Unieuro spiccano i 22 punti di Erik Rush, ma un grande protagonista è stato Mattia Palumbo. Il giovane giocatore italiano in 34’ segna 13 punti e ci aggiunge ben 14 rimbalzi per un super 26 di valutazione. 
  • Chiusi fa un mezzo miracolo e lo fa battendo 74-71 una corazzata come Scafati. Per i toscani spicca Jeremiah Wilson che in 35’ segna 23 punti con 11 rimbalzi e 29 di valutazione. Il lungo americano in questa stagione sta facendo veramente la differenza nella squadra neopromossa dalle grandi ambizioni. 

🙁 

  • Udine espugna Pistoia con un buon 75-80. Per la squadra di Boniciolli questa poteva essere una partita veramente insidiosa, ma il granchio i friulani non l’hanno pestato. Deludente la prova per Pistoia di Daniel Utomi. Il numero 4 dei toscani chiude la sua prova da 32’ con 9 punti (1/6 da tre), 5 palle perse e -5 di valutazione. 
  • Trapani aveva di fronte un impegno proibitivo. A Cantù quasi nessuno passa e nemmeno i siciliani sono riusciti nell’impresa (103-67). Nella netta sconfitta poi è arrivato l’infortunio di uno dei leader, Elijah Childs. Perciò Trapani non è riuscita ad imporsi. Questo anche per una prova deludente dell’altro leader americano, Sekou Wiggs: in 32’ ha segnato 12 punti tirando con il 5/13 dal campo e perdendo ben 5 palloni. 
  • Verona è la squadra più in forma del campionato e lo ha dimostrato nella vittoria a Nardò. Per i pugliesi però è venuta a meno la prova dell’ex di turno: Jazzmarr Ferguson. Il playmaker americano chiude con 12 punti (1/6 da tre) con 3 palle perse. 
  • Come detto, San Severo perde a Forlì e lo fa con una brutta prestazione di Daulton Pepper. Il numero 20 dell’Allianz ha prodotto solamente 4 punti in 18’ e 2 di valutazione. 

Eugenio Petrillo 

Foto Basketinside