Ormai il Pala AGSM è un tabù per la Scaligera, che non vince tra  le mura amiche dalla prima giornata, quando aveva battuto Brindisi con una tripla di Selden allo scadere.

Al momento la squadra di Ramagli occupa il tredicesimo posto in classifica, con un record di 3 vinte e 8 perse.

Tutte le statistiche a fine match premiano Pesaro, meglio ai liberi (20/23, 86,9% contro il 12/17  70% dei veronesi), ma non solo.

Le due squadre quasi si equivalgono nel tiro dalla media, 21/38 (55,2%) per i padroni di casa  a cui rispondono gli ospiti con un 22/39 (56, 4%), a testimonianza di come l’equilibrio abbia permeato durante tutto l’arco dei 40′.

Si fanno preferire i marchigiani dalla distanza, 10/21 (47,6%), rispetto al 12/28 ( 42,8%) avversario.

Ai gialloblu va dato merito per la grande reazione avuta a metà del secondo quarto , quando la gara sembrava indirizzata, con gli uomini di Repesa che avevano aperto il secondo tempino con un parziale di 0-13.

In quel momento il controsorpasso, con un 9-0 in favore degli scaligeri, sospinti dai superbi Holman e Cappelletti.

Sul risultato finale pesano indubbiamente i punti prodotti dalle rispettive panchine, nettamente a favore della Carpegna Prosciutto (42-19) e anche dei rimbalzi, (24-32), sempre appannaggio della Vuelle.

TOP 3 TEZENIS VERONA

Cappelletti 6,5 : Grande gara suggellata da 20 punti, 4/7 dall’arco, 3 rimbalzi e 4 assist.

Holman 6: Versatilità tattica atletismo e presenza sui due lati del campo.

Chiude con 17 punti e 7 rimbalzi.

Anderson 6: Ottimo in attacco, 20 punti, 3 rimbalzi e 4/8 dai 6 e 75.

Ferrari sv: 1′

Casarin: 5

Johnson: 5,5

Bortolani :5,5

Candussi: sv

Rosselli: 5,5

Udom : sv , mai in campo.

Sanders: 5,5

Smith : 6

TOP 3 CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO

Cheatham 6,5: Sempre costante chiude a 16 punti , 5/8 dal campo e  3 carambole.

Visconti 7: 16 punti, 5/9 dal campo e tanti canestri difficili e decisivi.

Aggiunge anche 3 rimbalzi e 1 assist.

Mazzola 6,5: Prezioso in ogni frangente, mette a segno 14 punti, 5/7 dal campo, 3/4 da 3.

Bene anche la voce dei rimbalzi, in totale sono 4.

Kravic: 5,5

Abdul-Rahkman: 6

Moretti: 5,5

Stazzonelli: sv, mai in campo.

Gudmundsson: 6

Charalampoupolos: 6

Totè: 6

LA PARTITA:

Inizio scoppiettante  a Verona, 14-10 per gli scaligeri a 5′ dalla fine del primo quarto.

Un primo parziale con attacchi molto attivi , 23-25 per la Vuelle Pesaro.

Gli ospiti tirano 3/6 dal campo, contro il 3/7 della Tezenis.

5 palle perse per Pesaro, 2 sole per Verona.

Break e contro break, prima Pesaro  piazza un parziale di 17-0 poi si ferma e Verona risale  sul 35-40 dopo 15′ giocati.

Un primo tempo giocato ad alti livelli di intensità, con diversi capovolgimenti di fronte finisce 48-47 per Verona.

58-56 per i ragazzi di Ramagli a 5′ dal terzo gong.

69-69 a 10′ dal termine , la partita non accenna a trovare un padrone.

Provano a scappare i padroni di casa dopo 35′ di gioco, 81-75 per la Tezenis.

Tuttavia è Pesaro a passare al Pala AGSM dopo un parziale di 7-0 nel finale, con la Scaligera che non trova il fondo della retina per diversi minuti.

Finisce 90-94 per gli uomini di Repesa.

 

Matteo Briolini