Tortona torna al successo in LBA, dopo il ko dello scorso turno al Forum contro Milano, sconfiggendo una combattiva Scafati 79-74. La squadra di Marco Ramondino infatti ha dovuto faticare più del previsto contro la neopromossa campana, reggendo comunque ogni tentativo di rimonta e mostrandosi cinica e lucida nel finale. Una netta prova di forza della Bertram, che ha potuto beneficiare di una grande fase difensiva, capace di lasciare l’attacco della squadra di Caja ad appena 34 punti segnati all’intervallo, limitando tutte le loro principali bocche da fuoco, in particolare Stan Okoje. Nella ripresa è stato l’attacco invece a salire in cattedra ed in particolare con la grande vena realizzativa da dietro l’arco (11/27 (40%) a fine gara) che ha permesso di scavare il solco e di arrivare fino al +14 (65-51) di fine terzo quarto, che gli ha permesso poi di gestire gli ultimi dieci minuti di gara e di portarla a casa. Tortona, in una serata in cui cadono entrambe le grandi del nostro campionato (Milano e Virtus Bologna), si conferma dunque la terza forza del nostro campionato ed approfitta di queste due sconfitte per portarsi a solo due punti dal duo di testa. Una sfida che la squadra di Ramondino ha saputo condurre sin dalla palla a due, gestendo alla perfezione i vari momenti della sfida e riuscendo a trovare sempre una soluzione per scardinare la difesa di Scafati e così ha portato a casa la sfida. Per Tortona arrivano 17 punti di Ariel Filloy, 13 di Semaj Christon ed 11 di JP Macura. Scafati d’altra parte subisce la terza sconfitta consecutiva e vede riavvicinarsi le squadre che sono in zona retrocessione, infatti il team campano si trova ad appena due punti dalla penultima in classifica. Dunque servirà una reazione sin dalle prossime sfide, soprattutto in fase offensiva, dove la squadra ha dimostrato di patire qualche fatica di troppo e non riuscire a trovare sempre la fluidità necessaria per vincere queste partite. Per Scafati arrivano 17 punti di Stan Okoye e 12 di Rossato.

LA CRONACA

Nel primo quarto a partire meglio sono gli attacchi, con le difese che faticano a contenere le offensive avversarie, così dopo tre minuti Tortona è avanti 6-5. La partita prosegue sui binari dell’equilibrio, con la gara che continua a non avere un padrone, così a tre minuti dal termine del periodo le squadre sono in parità sull’11-11. Tortona alza l’intensità difensiva e riesce ad allungare chiudendo avanti il primo quarto 21-13. Nel secondo quarto il team di Ramondino rimane in controllo della sfida e dopo tre minuti è in vantaggio 26-15. Tortona grazie alle triple riesce ad allungare ancora ed a tre minuti dall’intervallo è avanti 35-22. Arriva la reazione di Scafati, che alza l’intensità difensiva e riduce il gap, arrivando all’intervallo sul -5 (39-34). Nel terzo quarto Tortona torna in controllo della sfida e dopo tre minuti è avanti 48-40. La Bertram rimane saldamente in controllo della sfida ed a tre minuti dal termine del periodo è in vantaggio 58-43. Tortona continua a dominare la gara e chiude la terza frazione avanti 65-51. Nel quarto periodo l’andamento della sfida non cambia ed il team di Ramondino è sul +9 (69-60) a sette minuti dalla sirena finale. Rossato a 4:52 dalla sirena finale lascia la gara a causa del suo quinto fallo. Scafati alza l’intensità difensiva e riesce a ridurre il gap, tornando sul -6 (73-67) a tre minuti dal termine della gara. Tortona vince 79-74.

QUI le statistiche del match

 

BERTRAM TORTONA I TOP

Ariel Filloy: È lui l’eroe di giornata, che permette di trovare il successo alla squadra di Ramondino, porta energia ed intensità in uscita dalla panchina e si rivela un assoluto fattore su entrambe le metà campo. Chiude a 17 punti

Semaj Christon: Ancora una volta è uno dei protagonisti nelle file della sua squadra, che si affida a lui spesso nei momenti di difficoltà e lui risponde sempre presente. Produce 13 punti e 7 assist

JP Macura: Anche lui oggi gioca una gara positiva, non dovendo essere il trascinatore della squadra, ma limitandosi a rispondere presente quando chiamato in causa e chiudendo a 11 punti

 

BERTRAM TORTONA I FLOP

Tyler Cain: Oggi fatica ad incidere, soffrendo contro la fisicità e stazza dei lunghi di Scafati e mettendo a referto appena 4 punti con anche un 2/6 in lunetta ed anche in difesa fatica

Mike Daum: Anche lui oggi poco protagonista, appena 6 punti con un 2/5 dal campo, non riuscendo ad incidere del tutto in attacco, rimedia solo parzialmente nella metà campo difensiva

 

GIVOVA SCAFATI I TOP

Stan Okoye: Ancora una volta è uno dei migliori nelle fila della sua squadra, una vera e propria bocca da fuoco nella metà campo offensiva ed anche in difesa non delude, chiude a 17 punti

Riccardo Rossato: Uno dei migliori nelle fila dei suoi, prova a tenere i suoi a contatto per larghi tratti della gara, ma nel finale anche lui è costretto ad arrendersi, produce 12 punti

Julyan Stone: Anche lui è uno dei pochi a brillare nelle fila di Scafati, il vero trascinatore della squadra campana, trovando sempre il canestro con continuità, chiude a 17 punti

 

GIVOVA SCAFATI I FLOP

Trevor Thompson: Ancora una volta non incide su nessuna delle due metà campo, soffre in difesa contro la fisicità dei lunghi di Tortona ed anche in attacco chiude con 6 punti con un 3/7 dal campo

Kruize Pinkins: Non riesce ad incidere nella sfida, faticando anche lui si in difesa dove fatica molto ed anche in attacco non riesce mai ad incidere veramente, 6 punti con un 2/7 dal campo

 

LE PAGELLE:

Bertram Tortona: Christon 6,5, Harper 6, Daum 5,5, Cain 5,5, JP Macura 6,5, Mortellaro N.E. , Candi 6, Tavernelli 6, Filloy 7, Severini 6, Radosevic 6, Filoni N.E. , coach Ramondino 6

Givova Scafati: Trevor Thompson 5, Okoye 6,5, Pinkins 5,5, Imbrò 6, Stone 6,5 , Mian 5,5 , De Laurentis N.E. , Morvillo N.E. , Rossato 6,5 , Butjankovs 6, Tchintcharauli N.E. , coach Caja 5

 

Nell’immagine JP Macura, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti