Grande serata per Reggio Emilia che sbanca Crailsheim nella prima partita del girone J, valevole per la seconda fase della FIBA Europe Cup. Gli emiliani hanno condotto il vantaggio dell’incontro per quasi tutta la durata dell’incontro, ma hanno dovuto sudare la vittoria fino all’ultimo secondo, al termine di un bellissimo finale punto a punto. Per la UNAHOTELS, grandissima prova di Michael Hopkins, autore di una doppia-doppia da 18 punti e 10 rimbalzi. Prestazione molto solida anche per Cinciarini, ma la partita la decidono Crawford e Justin Johnson. Crawford (15 punti e 9 rimbalzi) ha segnato 7 punti consecutivi quando Reggio era scivolata a -7 a pochi minuti dalla minuti e sembrava prossima alla sconfitta. Johnson ha invece (17 punti) deciso l’incontro con 5 punti nell’ultimo minuto. Il finale dice 80-84 in favore degli uomini di Caja.

La cronaca dell’incontro: 

La partita inizia nel segno di Reggio Emilia, con gli emiliani decisamente più in gas rispetto ai tedeschi. Guidati da un ottimo avvio di Olisevicius, gli emiliani dopo 5’ sono in vantaggio 4-13. I Merlins cercano di rimettersi in partita ma Andrea Cinciarini dipinge pallacanestro e a suon di assist porta i suoi a incrementare il massimo vantaggio sul 9-20. Sul finire del primo quarto, però, i tedeschi si svegliano e, guidati da un attimo Lasisi, cercano di rientrare. Proprio una tripla della guardia belga riporta i suoi sul -3. Il primo quarto si chiude sul 17-22.

La seconda frazione conferma il copione dell’ultima metà di primo quarto. Reggio conduce e gioca bene, tornando nuovamente sul +9 grazie a un incontenibile Hopkins e a un canestro di Momo Diouf. Guai però a dare i Merlins per spacciati: punto dopo punto i tedeschi cominciano a rosicchiare il vantaggio della UNAHOTELS. Ancora una tripla di Lasisi confeziona un parziale di 8-0 che porta i padroni di casa in vantaggio per la prima volta in serata. Adesso la partita è completamente riaperta. Reggio è brava ad incassare il colpo e, guidata dal duo Cinciarini-Hopkins riesce a chiudere il primo tempo in vantaggio sul 37-38. 

Il terzo periodo conferma l’inerzia in favore dei padroni di casa. Guidati da Jaren Michael Lewis i tedeschi si portano sul +3, ma una tripla di Hopkins pareggia immediatamente le cose. Per il lungo USA sono già 16 i punti di serata. Adesso la partita è diventata punto a punto, con le due formazione che si scambiano ripetutamente il controllo del punteggio. Nel finale Reggio prova a tornare in controllo ma le manca la lucidità, al 30’ il risultato è 59-61.

Due triple consecutive dei padroni di casa inaugurano l’ultimo quarto di gioco, costringendo Caja a fermare il gioco sul +4 per i tedeschi. Savage schiaccia con fallo, realizza il libero aggiuntivo e porta i suoi sul +7 a 05:21 dalla fine. Rischia di essere il colpo decisivo per Reggio Emilia. Sale in cattedra Crawford: l’esterno americano di Reggio realizza 7 punti consecutivi e riporta il punteggio in parità a 01:45 dalla fine. Ora la UNAHOTELS ha l’inerzia dalla sua: Johnson schiaccia a canestro il +1 a un minuto e spiccioli dalla fine della partita. I Merlins realizzano due liberi ma Justin Johnson segna ancora, stavolta una tripla pesantissima che vale il +2 a 48 secondi dalla fine. Gli ultimi attacchi casalinghi sono vani e il valzer dei tiri liberi alla fine premia Reggio. Finisce 80-84. 

In foto, Michael Hopkins (foto FIBA EUROPE CUP)

LUIGI AMORI