Ci siamo, siamo pronti ad assistere alla quarta giornata di Serie A. Il turno è cominciato venerdì con l’anticipo (per via degli impegni di Basketball Champions League) tra Brindisi e Fortitudo Bologna, vinto dalla Happy Casa per 105-93.
Queste le restanti partite.

REGGIO EMILIA-TRENTO

La prima partita del sabato pomeriggio sarà tra UNAHOTELS e Dolomiti Energia. I biancorossi dovranno rifarsi dalla sconfitta di Sassari e – tra le mura amiche della Unipol Arena – proveranno in tutti i modi a rimanere nella alta della classifica.
Freschi di successo in FIBA Europe Cup, gli emiliani se la vedranno contro una Trento che nell’ultimo turno di campionato ha avuto la meglio sulla Vanoli Cremona. Ora la squadra di Lele Molin dovrà dimostrare di aver trovato la quadra (pur sempre con qualche defezione per infortunio) dopo i primi ko con le superpotenze Milano e Virtus Bologna.

VIRTUS BOLOGNA-TRIESTE

La Virtus Bologna parte con tutti i favori del pronostico. Non avrà a disposizione Milos Teodosic, ma contro Trieste ci sarà l’esordio di Nico Mannion in bianconero dopo il lungo stop. La Segafredo, guarderà anche al prossimo e primo impegno di EuroCup, ma vorrà comunque mantenere la propria imbattibilità in Serie A.
Al PalaDozza affrontarà Trieste. L’Allianz dovrà fare l’impresa, ma alle spalle ha i successi casalinghi con Brescia e Brindisi che la fanno stare piuttosto tranquilla.

TREVISO-SASSARI

Il lunch match si prospetta veramente interessante. Le due squadre sono impegnate nella doppia competizione (Serie A e BCL). Da una parte c’è Treviso che deve risollevarsi dopo la sconfitta subita a Napoli, dall’altra una Sassari che in campionato sta recitando il suo solito ruolo, mentre in Europa è reduce da due tonfi pesanti. Non c’è un favorito, sarà sicuramente bello vedere gli ex David Logan e Christian Mekowulu.

PESARO-TORTONA

Una partita da dentro o fuori. Anche se ad inizio campionato, alcune squadre devono inserirsi all’interno delle gerarchie della griglia della Serie A. La VL Pesaro ha assoluto bisogno di vittoria. L’ultima sconfitta – contro la Fortitudo – è stata più che mai dolorosa. Le lacune emerse sono tante e l’impegno casalingo contro Tortona servirà per risolverle.
La Derthona, invece, da neopromossa vorrà togliersi dalle zone pericolose al più presto. Ha un buon potenziale di squadra, ma deve dimostrarlo sul campo.

BRESCIA-NAPOLI

Come per VL Pesaro-Tortona, anche Brescia contro Napoli rappresenta una partita decisiva per le gerarchie.
La Germani, dopo i terremoti interni, è ancora alla ricerca del primo successo stagionale. In questo momento i lombardi sono il fanalino di coda e una vittoria rappresenterebbe ossigeno puro per gli uomini di Alessandro Magro.
Dall’altra parte, la GeVi Napoli proverà a dare continuità dopo la vittoria casalinga contro Treviso. Un successo insperato che ha dato fiducia ed energia agli uomini di Pino Sacripanti.

CREMONA-VARESE

Un derby lombardo dai mille significati. Entrambe si trovano appaiate a quota 2 punti in classifica ed entrambe devono provare a strappare la vittoria per proseguire la propria marcia in Serie A e non rimanere impelagate in fondo alla classifica.
Cremona deve riprendersi. In casa, al PalaRadi, dovrà emulare la partita contro la Fortitudo Bologna e dimenticarsi del netto ko contro Trento.
Varese dovrà rimettere in campo lo stesso atteggiamento visto settimana scorsa contro Milano. È la classica gara da 1×2 in cui è proibitivo fare dei pronostici.

MILANO-VENEZIA

Il match che chiude il programma è forse quello più atteso. Si affrontano due delle tre migliori squadre del campionato. L’inizio di stagione della Reyer non è stato eccellente, ma il calendario l’ha messa di fronte ad impegni complicati. Sono arrivate le sconfitte contro Treviso e Virtus Bologna. Ora andrà al Forum dove se la vedrà contro l’Olimpia Milano reduce dal doppio impegno in EuroLeague. Per gli uomini di De Raffaele è una ghiotta occasione per poter strappare quella vittoria che darebbe lo slancio per il proseguo della stagione.
Milano, come sempre, parte favorita. Ma è affaticata dalle partite con Maccabi ed Efes. La squadra di Messina è profonda e vincere questo scontro diretto darebbe un segnale forte alle avversarie oltre che mantere l’imbattibilità tra campionato e coppa europea.

IL PROGRAMMA DELLA QUARTA GIORNATA DI SERIE A:

Brindisi-Fortitudo Bologna 105-93
Reggio Emilia-Trento 16/10 h.18.00
Virtus Bologna-Trieste 20.00
Treviso-Sassari 17/10 h.12
Pesaro-Tortona h.16.30
Brescia-Napoli h.17.30
Cremona-Varese h.19.30
Milano-Venezia h.20.45

 

Eugenio Petrillo