Brescia spazza via anche Varese e raggiunge quota 42. Questo significa ventunesima vittoria e nuovo record societario nella massima serie grazie al 102-71 finale. Il tutto reso possibile come sempre da una prestazione sontuosa, soprattutto nella ripresa quando c’è stato il cambio di marcia decisivo. Il 55-22 della ripresa parla chiaro. Varese dopo una buona prima frazione chiusa in vantaggio, si scioglie come neve al sole. Per gli uomini di Magro e per tutto il palazzetto è ancora una volta festa grande. Ora l’ultima sfida, con la Virtus capolista, e poi il via di questi attesissimi play off. Da segnalare per Brescia ben 6 uomini in doppia cifra con Mitrou-Long miglior marcatore a quota 22.

Cronaca:

Primi minuti giocati ad un ritmo elevato da entrambe le squadre con Varese che conduce di una lunghezza (6-7). A cavallo di metà tempo una tripla di Mitrou-Long regala il primo vantaggio biancoblù (12-11). L’equilibrio tra le due formazioni prosegue imperterrito e questo fa si che la sfida sia gradevole e avvincente. L’ingresso in campo di Caruso permette alla Openjobmetis di riprendere il comando delle operazioni, ma Della Valle è sempre vigile e attento e impatta  dalla lunetta (18-18). Il numero 30 varesino, scatenato con 13 punti fin qui, inscena un duello a distanza con Laquintana. I due se le cantano e se le suonano fino a che Cobbins dalla lunetta chiude il primo periodo garantendo alla Germani tre punti di vantaggio (27-24).

Il secondo quarto comincia con Vene che mette a referto tre bombe consecutive portando i biancorossi nuovamente in testa.  La Germani risponde con gli acuti di Gabriel e Jonh Brown III ricucendo lo strappo (34-35). Il nuovo arrivo dei padroni di casa si dimostra già perfettamente integrato negli schemi di coach Magro; grazie ad un suo recupero con successivo canestro Brescia impatta a quota 37. Una bomba dall’angolo di Petrucelli, dopo una bella azione personale di Reyes, manda i casalinghi nuovamente al comando. Gli ultimi minuti del quarto vedono le due squadre scambiarsi ripetutamente al comando fino ai liberi di Reyes che chiudono il periodo. Varese grazie al suo 2/2 va alla pausa lunga in vantaggio 47-49.

Il secondo tempo si apre con Brescia che firma un parziale di 8-0 grazie a Mitrou-Long e Gabriel tornando in testa alla sfida (55-49). Beane con una gran schiacciata ridà vigore ai biancorossi interrompendo il parziale bresciano. Altre due bombe della coppia Gabriel- Mitrou Long cambiano il corso della sfida. I padroni di casa si portano sul +10 costringendo coach Seravalli ad interrompere il gioco (63-53). Al rientro sul parquet Sorokas e De Nicolao provano a dare una scossa ai compagni ma Della Valle e Petrucelli rimettono le cose a posto. Il terzo quarto termina con un bel numero di Woldetensae e con Brescia avanti 72-63.

I primi due minuti dell’ultimo periodo scivolano via senza grandi emozioni con le due compagini che mettono a referto un canestro per parte. La tripla di Burns e il canestro di Petrucelli mandano in estasi il PalaLeonessa portando in dote il nuovo massimo vantaggio. Il +16 (81-65) costringe Seravalli ad interrompere il gioco. Due schiacciate consecutive di Cobbins e Brown aumentano definitivamente la forbice che tocca il +20 (87-67) a 5’ dalla sirena finale. L’ultima metà del quarto vede Brescia raggiungere quota 102 grazie ai canestri finali di Brown e dell’appena entrato Mobio. Il palazzetto esplode e festeggia la vittoria numero 21 in campionato.

Qui le statistiche dell’incontro

in foto: Naz Mitrou-Long (Ciamillo-Castoria)

Riccardo Chiorzi