Si è presentato ufficialmente il Comitato Promotore Auxilium Torino, che ha l’obiettivo di riportare sui campi il marchio Auxilium dalla stagione 2023/2024. Presidente del Comitato è stato nominato Massimo Pianotti, già Auxilium negli anni 2000, queste le sue dichiarazioni riportate da Emiliano Latino di Pianeta Basket:

“Ho lasciato il basket da nemmeno due mesi e già mi ritrovo ad affrontare una nuova sfida, forse la più difficile  ma sicuramente di grandi stimoli. Auxilium è Torino, è la storia cestistica di questa Città molto particolare per quanto  concerne il rapporto con gli sport che non siano il calcio. La sfida mi piace e soprattutto l’aria frizzante che sto percependo intorno a questa idea mi rende fiducioso. I prossimi 5 mesi saranno fondamentali. “Sono i dieci comandamenti su cui si basa l’idea da da perseguire e sono: I tifosi, la torinesità, il marketing territoriale, essere il salotto del businnes cittadino, il social engagement, il bilancio sociale verso il territorio, il basket cittadino e la sua storia, la serie A, gli eventi sul territorio, scuola e settore giovanile di Torino e ne aggiungo ancora uno, il rispetto verso il marchio Auxilium Torino spesso abusato da chi ne vorrebbe fare le veci ma nel quale non crede veramente. Noi ci crediamo”.

Ad affiancare Pianotti ci sarà Paolo Debbene, che è amministratore del gruppo Debbene S.R.L. Queste le sue prime parole:

“Secondo noi, marzo è il mese entro quando dovremo essere bravi a raccogliere il maggior numero possibile di adesioni e proprio in primavera capire con chi collegare il marchio e quindi chi poi scendere in campo. Ho aderito personalmente come torinese e come azienda perché credo fortemente che Auxilium Torino sia un patrimonio della Città e di noi tifosi. Come detto, si investe se si parte e questo credo sia un grande messaggio di serietà. Abbiamo una serie di incontri pianificati con aziende e media. Il comitato è aperto anche a tutti i privati che desiderano portare Auxilium Torino al posto che merita. Auxilium Torino ha secondo noi un DNA ben definito e siamo certi che non potrà mai essere di “uno solo” ma di una città intera!”

E’ online la pagina Facebook del “Comitato Promotore Auxilium Torino” (link) unico mezzo di comunicazione a oggi utilizzato per diffondere gli obiettivi e soprattutto essere trasparenti nei risultati che si raggiungeranno. Risultati che dovranno portare a raccogliere adesioni da società del territorio siano esse sportive, che da ambito sociale che ovviamente da ambito commerciale. Proprio queste ultime saranno il vero barometro della futura riuscita del progetto. Alle aziende non viene richiesto un impegno immediato, ma futuro attraverso una manifestazione di interesse che diventerà operativa se il progetto vedrà la luce. I tempi sono stretti. Cinque sono i mesi che il Comitato si è dato per raccogliere adesioni, idee e partner.

Il Comitato ringrazia ufficialmente la famiglia Asti per la concessione del marchio a favore del progetto ed è certo che coach Gianni Asti ci porterà fino al termine di questa partita.