Il DS di Treviso Andrea Gracis è stato intervistato da Il Corriere Adriatico ed ha parlato della situazione dopo lo stop in campionato dovuto al Covid-19:

“Sul recupero con Trieste, mi pare difficile, vediamo se riusciremo a ritrovare un paio di giocatori e a far loro le visite di idoneità, le cui procedure sono rapide, si naviga a vista. Sulla gara con Pesaro, sono più fiducioso. Se non riuscissimo venerdì, non è detto non saremmo alla Vitifrigo Arena. Se disputeremo la prima gara, giocare la seconda sarebbe automatico. Saltare altre sfide complicherebbe ancora di più i nostri recuperi, cerchiamo di fare di tutto per giocare, anche se chi non ha fatto la terza dose di vaccino deve fermarsi per più giorni e non si allenano, con rischio di infortuni”.

Il GM di Treviso Giovanni Favaro invece è intervenuto ad Il Corriere del Veneto, queste le sue dichiarazioni:

“Programmare ad oggi il nostro futuro è ancora prematuro. Ieri scadevano le prime quarantene, ora la speranza è che i tamponi di uscita risultino negativi in modo da mettere in moto le visite per tornare a giocare. Al momento non possiamo assolutamente sapere quanti giocatori avremo a disposizione. Siamo in costante contatto con la Lega Basket e con Trieste, per capire se riusciremo a giocare. È evidente come sia più probabile puntare alla sfida di domenica con Pesaro, ma ovviamente tutto dipenderà dall’esito dei tamponi”.