Il popolo riminese compie l’ennesimo atto di fede, saranno 250 le anime biancorosse che riempiranno e coloreranno il “Paladozza” di Bologna, per una sfida che per i romagnoli è storica.

Più di 20 anni dopo torna la gara tra la “F” e i romagnoli, griffati RivieraBanca.

Era il 6 maggio del 2001, la categoria era un’altra, si parlava infatti di A1, quando queste due squadre calcavano lo stesso parquet al “Paladozza”.

Quel giorno vinse Bologna, ma da domani,  comunque vada, gli annali saranno da aggiornare per aggiungere una nuova pagina di storia a questa sfida.

A fungere da trait d’union tra le due realtà, cestisticamente parlando, ci sono diversi nomi importanti, da Carlton Myers e Massimo Ruggeri, cresciuti nel riminese ed esplosi in terra felsinea.

Entrambi protagonisti della storica cavalcata tricolore del 2000, ma non rappresentano l’unico puto di contatto, anzi, quello più attuale è sicuramente incarnato dalla figura di Luca Dalmonte, ora seduto sulla panchina della Fortitudo,  con un passato a Rimini tra il 1983 e il 1987, agli albori della sua carriera, prima come assistente di Piero Pasini e successivamente affianco a Lombardi.

Gli aficionados dei rivieraschi, come detto, dimostrano una volta di più, il proprio attaccamento al progetto societario e sportivo di RBR nonostante un inizio di stagione avaro di gioie, 1 sola vittoria a fronte di 5 ko e il malumore generale della piazza dopo la sconfitta di Chiusi nello scontro diretto salvezza.
Dopo la rocambolesca caduta( i ragazzi di Ferrari hanno toccato anche il più 20) contro Medford e compagni il pubblico riminese aveva espresso il suo disappunto quando, chiamato a scegliere il migliore in campo, aveva eletto il giovane Morandotti, che però non aveva avuto minuti a disposizione.
In questa giornata di vigilia però il disappunto dello scorso weekend sembra solo un lontano ricordo, come testimoniato dalle cifre sopra riportate e dalla voglia di rivivere un palcoscenico di primo livello come quello succitato.
In un simile contesto uno scalpo di tale portata darebbe nuova linfa alla matricola Rimini, che intanto sa di poter contare sul sicuro apporto del suo sesto uomo in campo.

Photo Credits: Nicola De Luigi, foto presa da https://www.rinascitabasketrimini.it/