L’Italbasket comincia con il piede giusto il suo cammino nella FIBA World Cup 2023. Gli Azzurri escono alla distanza con l’Angola e la spuntano per 81-67.
È stato un successo frutto del cinismo e della concretezza avuta nel finale, al termine di una partita in cui sono viste diverse sbavature in particolare modo al tiro.
E allora visto che il tiro ha faticato ad entrare, all’Italia è venuto incontro l’uno contro uno. Il maestro di questo fondamentale è Stefano Tonut che anche oggi ha dimostrato di poter essere un attaccante veramente pericoloso.
L’esterno dell’Olimpia Milano, in forma fisica eccellente, è stato l’MVP di BM della prima partita della FIBA World Cup dell’Italbasket: in 27’ ha fatturato 18 punti (5/8 dal campo e 8/8 ai liberi) con un rimbalzi, 2 assist e un bel 16 di valutazione.
Una prova concreta, solida e a tratti da leader. Infatti Tonut soprattutto nel primo tempo quando le cose faticavano ad andare per il verso giusto, si è preso le responsabilità e ha segnato canestri che poi hanno dato fiducia per la ripresa.
Le sue ultime uscite in amichevole e questa prima del mondiale fanno ben sperare: l’Italbasket potrà contare su di lui come ulteriore arma sia in attacco che in difesa. 

Nell’immagine Stefano Tonut, foto Ciamillo-Castoria