Al termine del derby di Bologna hanno parlato i due coach, Sasha Djordjevic e Luca Dalmonte.

Queste le parole di Djordjevic:

“La Fortitudo ha saputo approfittare dei tiri negli ultimi secondi dell’azione. Noi abbiamo giocato con l’inerzia della sfida di due giorni fa, ci è mancata ancora un po’ di precisione al tiro e, in alcune occasioni, abbiamo preferito continuare a tirare da tre nonostante le basse percentuali. Con la buona difesa, però, siamo riusciti a portare a casa la vittoria e sono contento”.

Queste le parole di Dalmonte:

“Non abbiamo nulla da rimproverarci, se guardiamo alla reazione dopo un inizio partita in cui loro hanno messo in campo la volontà di chiuderla il prima possibile. Lì non abbiamo sbandato, abbiamo continuato a fare le nostre cose rientrando non solo nel punteggio ma anche nel flusso della partita. Ci avessero detto che saremmo arrivati alla fine giocandocela saremmo stati contenti, ora c’è rammarico. Ma questo non deve offuscare il nostro buon lavoro. Maggior fiducia ora? Non so, sappiamo che questa non è una partita normale. Dobbiamo sapere però che se giochiamo tutti insieme siamo competitivi anche contro questo tipo di squadra, e sappiamo anche che ogni palla a due porta ad avversari e motivazioni differenti, quindi dobbiamo vivere con intensità i prossimi giorni. C’è grande equilibrio, e questo ci deve dire che ogni singolo possesso può cambiare il nostro futuro. Avremo scontri diretti su cui riflettere, l’atteggiamento giusto sarà fare un passo alla volta, senza guardare più oltre.”