Niente da fare per la Fortitudo Bologna, che alla Milwaukee Dinelli Arena cade sotto i colpi di una fantastica Tramec per 70 a 64.

La suggestiva coreografia dei padroni di casa e il saluto tra le due tifoserie (gemellate) fanno da preludio ad una gara avvincente e combattuta, gestita molto bene dagli uomini di Dalmonte nella prima metà di gara. Ma nella ripresa Cento ha un Archie in più: prestazione favolosa dell’ala grande americana, MVP indiscusso della serata con 22 punti e 9 rimbalzi.

La cronaca dell’incontro:

Attacchi contratti in questo inizio partite, con le due squadre che faticano a trovare il fondo della retina. Parte forte la Fortitudo con Fantinelli e Aradori: il numero 4 biancoblù trova un 3+1 che porta i suoi sul 5-12 alla metà del primo quarto. I bolognesi toccano il +9 prima della reazione dei padroni di casa, che con un canestro di Zampini sulla sirena fissano il punteggio sul 14-18. 

La seconda frazione di gioco si apre con una tripla del neo entrato Nazzareno Italiano. Nonostante le mani piuttosto fredde dall’arco, i padroni di casa riescono a rifarsi sotto sfruttando l’evidente difficoltà bolognese nel difendere il pitturato. Cento si sblocca e infila due triple consecutive: a 4:51 dall’intervallo è sorpasso Cento. La squadra di Dalmonte non ci sta e la reazione arriva prontamente, guidata ancora una volta da Matteo Fantinelli. Il play faenzino recupera palla in difesa e lancia Davis in contropiede per il nuovo +5 bolognese. Aradori lucra tre liberi con cui riporta i suoi sul +8, poi Barbante fissa sul +10 il primo vantaggio della gara in doppia cifra. Ancora una volta Zampini segna sulla sirena, le due squadre vanno a riposo sul 29-37.

Una gran schiacciata volante dà il via alle danze nella ripresa. Prima che una tripla di Thornton riporti la Kigili sul più nove, un altro canestro di Zampini tiene vivi i suoi. Ottima prestazione per l’esterno classe ‘99, già a quota 11 punti. I padroni di casa sono completamente sulle spalle della coppia Marks-Zampini: dai due arrivano 6 punti consecutivi che riportano la Tramec sul -3. La reazione della effe scudata non si fa attendere: un parziale di 6-0 restituisce sette lunghezze di vantaggio ai bolognesi. Ma Cento non molla letteralmente mai e con un altro clamoroso parziale (questa volta di 9 a 0) fissa la parità al 30esimo minuto. Terzo quarto dominato dai padroni di casa che hanno segnato 25 punti contro i 17 della Fortitudo. 

La prima azione del quarto decisivo vede Alessandro Panni segnare una gran tripla dopo uno step-back. Primi punti per il playmaker ex Ferrara. Una tripla di Archie impatta nuovamente: siamo sul 57 pari. Adesso la partita è una battaglia punto a punto. Dopo la tripla di Thornton ci pensa Archie (già a quota 20 punti segnati) a ripagare i suoi con la stessa moneta e a riportare i biancorossi in testa nello score. Prestazione mostruosa per Archie che nel secondo tempo è diventato un rebus irrisolvibile per la difesa di coach Dalmonte: la sua entrata vale il +5 a 1:50 dalla fine. Centro vicinissima al traguardo, complice una Fortitudo che sembra non esserci più. Dalmonte alza bandiera bianca: Cento vince 70 a 64. 

LUIGI AMORI