E’ un turno doppio tutto in casa quello che l’Olimpia avvia martedì 26 gennaio alle 20.45 al Mediolanum Forum (diretta su Eurosport 2 ed Eurosport Player) contro l’Olympiacos Pireo. Due giorni dopo arriverà lo Zenit San Pietroburgo, che con due partite da recuperare è in sostanza in lotta per il primato assoluto. Tra doppi turni previsti dal calendario e quelli creati dai rinvii, per l’Olimpia si tratta della settima occasione in cui gioca due turni di EuroLeague nella stessa settimana. Nei sei precedenti ha un bilancio di otto vittorie e quattro sconfitte, è 4-2 nella prima partita, 4-2 nella seconda, 4-2 in casa e 4-2 in trasferta. Un ruolino di marcia regolarissimo. Milano affronta l’Olympiacos con due vittorie di vantaggio e tre sconfitte in meno in classifica. Ma nella partita di andata, l’Olympiacos ha vinto 86-75, raggranellando 11 punti di vantaggio negli scontri diretti. L’Olimpia cavalca anche una striscia di quattro vittorie consecutive.

COACH ETTORE MESSINA – “Giochiamo contro un avversario eccellente, dotato di grande fisicità e profondità, molto ben organizzato difensivamnte e offensivamente attorno a due giocatori come Sloukas e Spanoulis. La difesa sul pick and roll, il controllo dei rimbalzi e in attacco l’efficacia nell’aggredire i loro cambi difensivi saranno elementi fondamentali per provare a vincere una partita in cui ancora non sappiamo se potremo contare sul nostro intero roster”.

ZACH LEDAY – “Affrontiamo una squadra dura, che ci ha già battuto nella partita di Atene e quindi sappiamo bene quanto possa essere pericolosa. Giocare 40 minuti intensi, con grande attenzione ai dettagli e all’aspetto difensivo sarà particolarmente importante”.

GLI ARBITRI – Borys Ryzhyk (Ucraina), Mehdi Difallah (Francia), Anne Panther (Germania).

 

NOTE – Gigi Datome ha una striscia aperta di 27 tiri liberi a segno ed è terzo dietro Kyle Kuric (Barcellona) e William Howard (Asvel) nel tiro da tre con il 57.1%. Zach LeDay, che ha una striscia di cinque gare consecutive in doppia cifra, è quarto con il 55.3%.. L’Olimpia come squadra è prima con il 42.4%. Sempre LeDay ha centrato una tripla in otto partite di fila. Kevin Punter (decimo realizzatore con 14.1 a partita) ha segnato almeno una tripla in 26 delle ultime 27 partite di EuroLeague disputate ed è andato in doppia cifra in 20 delle ultime 22. Inoltre ha una striscia aperta di 12 tiri liberi a segno. Malcolm Delaney ha segnato almeno una tripla in 15 gare consecutive, ha rubato almeno un pallone in 10 delle ultime 11. Shavon Shields è sesto nelle palle rubate con 1.38 di media e settimo nel tiro da tre con il 48.1%. Ha una serie di 10 gare con almeno una tripla a segno e ha rubato almeno un pallone in 13 delle ultime 14 apparizioni. Kaleb Tarczewski ha appena superato quota 500 rimbalzi in carriera, tutti in maglia Olimpia. Kyle Hines è a tre stoppate dal secondo posto di sempre che appartiene a Fran Vazquez. Sergio Rodriguez è a cinque triple dal quinto posto di sempre di Milos Teodosic ed entra in questa gara a meno 35 punti dai 3.000 in carriera.

L’OLYMPIACOS – Ha perso le ultime due, in casa con Asvel e in trasferta a Kaunas, ma prima aveva vinto tre gare di fila. E’ in piena lotta per l’accesso ai playoff. Il giocatore di punta è Kostas Sloukas, unico sempre in quintetto, 21 gare su 21, che sta segnando 12.1 punti di media, con 6.1 assist e il 42.7% da tre. Il secondo realizzatore è Shaquille McKissic (10.4 per gara); Hassan Martin segna 9.4 punti, cattura 5.0 rimbalzi, ha il 73.5% da due. L’Olympiacos di squadra ha il 55.6% da due, grazie anche a Octavius Ellis (71.7%) e Giorgios Printezis (59.8%). Quest’ultimo ha anche il 51.8% dall’arco. Sasha Vezenkov ha il 41.8% da tre. L’Olympiacos è una squadra profonda, con tanti giocatori in rotazione inclusi Charles Jenkins (segna poco, ma tira con percentuali altissime, ha il 41.8% da tre) e Aaron Harrison (9.6 punti di media) tra le guardie; Kostas Papanikolau, che ha saltato le ultime sei partite; l’ala forte Livio Jean-Charles. Ovviamente l’uomo franchigia è ancora il leggendario Vassilis Spanoulis che segna 7.0 punti di media con 2.4 assist ed è primo di sempre in EuroLeague per punti e assist.

I PRECEDENTI VS. OLYMPIACOS – Sono 20 i precedenti tra queste due squadre in EuroLeague. L’Olimpia ha vinto sei volte e perso 14. Al Pireo il bilancio è 9-2 per l’Olympiacos, incluso l’86-75 della partita di andata con 16 di Aaron Harrison e Georgios Printezis, mentre nell’Olimpia ci furono 18 punti di Sergio Rodriguez e 16 di Michael Roll. Milano vinse il 6 marzo 2014, 88-86, canestro risolutivo di Keith Langford che ebbe 20 punti in quella gara. La seconda vittoria risale alla partita di andata della stagione 2018/19, in cui l’Olimpia vinse con un clamoroso 99-75, la più ampia vittoria esterna di Milano nella storia dell’EuroLeague. Ci furono 22 punti di Mike James, 20 di Nemanja Nedovic e 19 di Vlado Micov. Le altre vittorie risalgono al 29 gennaio 2009, 76-74, top scorer Luca Vitali con 15 punti; alla stagione 2013/14, quando l’Olimpia vinse 81-51 a Milano con 29 punti di Keith Langford; alla stagione 2015/16 in cui l’Olimpia vinse in rimonta a Milano 99-83 con 15 punti e sei rimbalzi di Davide Pascolo. Infine, nella gara di ritorno della stagione 2018/19, l’Olimpia vinse 66-57 con 27 punti di Mike James e 13 di Vlado Micov. Esistono due gare precedenti l’esistenza della EuroLeague. Nel 1996/97, l’Olympiacos vinse in casa 87-84; l’Olimpia vinse a Milano 73-71. Contando questi il bilancio è 15-7 per la squadra greca.

LA OLYMPIACOS CONNECTION – Christos Stavropoulos, general manager dell’Olimpia Milano, è stato per 19 anni all’Olympiacos vincendo tra le altre cose due volte l’EuroLeague. In tutte e due le vittorie era presente Kyle Hines che ha giocato due anni all’Olympiacos prima di passare al CSKA Mosca. In due anni all’Olympiacos, Hines ha giocato 53 partite di EuroLeague segnando 503 punti e catturando 286 rimbalzi. Il coach dell’Olympiacos, Georgios Bartzokas, ha allenato la stessa squadra sempre con Stavropoulos. Charles Jenkins, alla prima stagione all’Olympiacos, ha giocato all’Olimpia nella stagione 2015/16 vincendo Coppa Italia e campionato. Con lui c’era già Andrea Cinciarini. Zach LeDay due anni fa ha trascorso una stagione all’Olympiacos Pireo prima di trasferirsi allo Zalgiris Kaunas. Lo scorso anno per metà stagione all’Olympiacos giocava Kevin Punter. Kostas Sloukas ha vinto l’EuroLeague al Fenerbahce giocando con Gigi Datome. Coach Bartzokas ha allenato Malcolm Delaney alla Lokomotiv Kuban.

MALCOLM DELANEY VS OCTAVIUS ELLIS
KALEB TARCZEWSKI VS HASSAN MARTIN
GIGI DATOME VS VASSILIS SPANOULIS
Fonte: olimpiamilano.com