Parlando in occasione dell’evento “Bologna, Basket City” per ricordare l’imprenditore Paolo Barbieri, il CEO della Virtus Segafredo Bologna, Luca Baraldi ha parlato della bellezza nel giocare in questa città: “Lavorare qui è un grande onore, è una città in cui la dignità del basket è altissima. Con la Virtus abbiamo fatto una cavalcata importante, ma quello che conta è quello che abbiamo davanti. L’idea di avere una casa per la Virtus è un impegno che il dottor Zanetti si è preso, senza di lui non sarei qui: speriamo di averla in un paio di anni e il nostro grazie va alla città e al polo fieristico”.

All’evento era presente anche Awudu Abass: “Per me è stata una grande emozione quando mi ha chiamato la Virtus, sono cresciuto guardando Ginobili. Ho giocato altrove, qua la differenza è che ci sono due squadre, la passione è fortissima: la mattina esco di casa e ricevo ad esempio gli sfottò dei tifosi avversari della Fortitudo…”

Fonte: legabasket.it