Gara 1 di finale di  Serie B passa in archivio in tutti e 4 i tabelloni.

Ricordiamo quali sono le sfide:

La Patrie San Miniato- Ferraroni Juvi Cremona, per il tabellone A.

Gesteco Cividale- Elachem Vigevano, si giocano il posto nel tabellone B.

Liofilchem Roseto- RivieraBanca Basket Rimini, per quanto concerne il tabellone C.

Moncada Energy Agrigento- Real Sebastiani Rieti, nel tabellone D.

Le partite:

La Patrie San Miniato- Ferraroni Juvi Cremona, 55- 64:

Gli ospiti vanno avanti 1-0 grazie al trio Nasello- Preti – Bona, autori di 38 punti in cooperativa.

Il secondo in lista chiude la gara con un ottimo 3/5 da 2 punti.

Non basta a San Miniato un super Benites, che brucia spesso la retina dai 6 e 75, 40% a referto per lui.

Da segnalare inoltre le 31  marcature in tre per  Caversazio, Lorenzetti e Tozzi.

Gesteco Cividale- Elachem Vigevano, 65- 52:

I friulani conducono  la serie  grazie a un Battistini che, travestito da Curry, firma un perentorio 5/6 dall’arco.

Saranno 17 i punti totali per lui.

Ottimi anche Rota e  Chiera, che marchiano a fuoco la gara rispettivamente con 15 e 8 punti.

Mercante e Gatti, poco sostenuti dai compagni in fase realizzativa, in due trovano il fondo della retina 29 volte.

Il sopracitato 9 dei lombardi vanta un 60% da 2 e 40% da 3, purtroppo per lui si tratta solo di un clamoroso “losing effort”.

Liofilchem Roseto- RivieraBanca Basket Rimini, 79-82:

La partita più incerta della serata parla romagnolo.

Decisivi tra gli uomini di Ferrari i soliti Masciadri, 20 e Tassinari autore di 17 punti

3/4 da 3 per l’ex bergamasco che  si conferma in un grandissimo momento di forma.

Per il play numero 0, sono da segnalare anche 8 assist.

Superlativo anche Arrigoni, 13 punti e  7 rimbalzi catturati.

Agli abbruzzesi non bastano Amoroso, Nikolic e Pastore che insieme fruttano 49 punti alla compagine guidata da Quaglia.

Moncada Energy Agrigento- Real Sebastiani Rieti,  89- 69 :

Risultato pesante, maturato grazie alla capacità dei siciliani di mandare in doppia cifra 5 giocatori (Chiarastella, Grande, Costi, Morici e Ambrosin.)

Finelli si consola con  un Ghersetti da 12 marcature.

 

Matteo Briolini