Il Bourg sconfigge Brescia e rimane imbattuta in Eurocup grazie ad una miglior percentuale da tre punti, 8/17 (47%) per i francesi contro il 6/20 (30%) per la squadra di Alessandro Magro e con una supremazia anche a rimbalzo, 43 le carambole catturate dagli ospiti contro le 34 della squadra italiana. Alla Germani non basta la miglior percentuale da due punti, 19/48 (39%) contro il 15/40 (37%) di Bourg. Di seguito le pagelle del match:

BRESCIA:

Kenny Gabriel 5,5: Partita fatta di alti e bassi la sua, negativa in fase offensiva dove trova solamente due punti, mentre in difesa è discreta

Nicolas Tanfoglio N.E.

Cj Massimburg 6,5: L’americano della Germani continua a crescere partita dopo partita, uno dei più positivi in fase offensiva e tiene attaccati i suoi fino alla fine, chiude a 14 punti

Amedeo Della Valle 6,5: Ancora una volta è il migliore dei suoi, tiene a galla i suoi con la sua vena realizzativa in attacco ed in difesa disputa una buona gara, produce 16 punti e 5 assist

Troy Caupain 6: Partita di luci ed ombre ma nel complesso buona, dove risponde presente ogni qualvolta chiamato in causa, ma incidendo maggiormente nella prima metà di gara rispetto alla seconda, chiude a 12 punti

John Petrucelli 5: Dopo l’ottimo inizio di stagione, incappa nella sua prima prova negativa di quest’annata, mai in partita fatica sia in attacco che in difesa, chiude a 6 punti con un 1/7 da due ed un 1/2 da tre

Mike Cobbins 5,5: La sua prova è positiva nella fase difensiva, mentre fatica molto in attacco contro la fisicità e stazza della difesa francese, produce 2 punti e 5 rimbalzi

Tai Odiase 6: Buona partita la sua, nonostante nel finale non riesca a trovare il canestro che avrebbe portato la partita al supplementare, anche in difesa risponde sempre presente, chiude a 11 punti e 4 rimbalzi

Christian Burns S.V. Appena 3 minuti in campo

David Cournooh 6: Nei 10 minuti in cui viene impiegato disputa una discreta sfida, attenta e concentrata in difesa ed in attacco produce 2 punti

David Moss S.V. Solo 3 minuti sul parquet

Nicola Akele 6: Ottima prestazione la sua, uno dei migliori nella fase difensiva ed anche in attacco risponde sempre presente quando chiamato in causa, chiude a 4 punti

coach Alessandro Magro 5,5: La sua squadra paga l’inizio contratto di partita, ma cresce con l’andare della sfida e sfiorando il successo proprio negli istanti finali

 

JL BOURG:

Hugo Benitez 6,5: Ottima partita la sua, positivo sia in fase difensiva quanto quella offensiva dove produce 8 punti, 3 rimbalzi e 2 assist

Maxime Courby 6: In attacco produce solamente 2 punti, ma è nella fase difensiva che riesce a fare la differenza per favorire il successo dei suoi

Frantz Massenat 6: Buona gara, risponde presente quando chiamato in causa in attacco ed anche in difesa è autore di una discreta partita, chiude a 8 punti

Jordan Floyd 7: Il trascinatore della squadra nella prima metà di gara, dove sembra incontenibile, cala leggermente nella ripresa, chiudendo un ottima partita a 22 punti

James Palmer Jr 6: Partita fatta di alti e bassi ma comunque positiva, dove fatica in fase offensiva dove trova 10 punti ma con un 3/8 dal campo, mentre è molto più solida quella difensiva

Pierre Pelos 6,5: Solamente 5 punti in attacco, ma la sua solidità e fisicità nel pitturato è fondamentale per il successo finale

Alexandre Chassang 6: Discreta partita la sua dove è attento e concentrato in fase difensiva e produce 10 punti in attacco

Isiaha Mike 7,5: Colui che decide la partita con una strepitosa difesa su Tai Odiase negandogli il canestro dell’overtime, positivo anche in attacco dove sfiora la doppia-doppia con 11 punti e 9 rimbalzi

Hugo Cucherat N.E.

Kevin Kokila 6,5: Anche lui uno dei più positivi della sua squadra, anche se non arrivano punti è fondamentale la sua fisicità a rimbalzo e solidità in difesa

Axel Julien 6: Anche lui non produce punti, ma si rende efficace con la sua intensità ed aggressività in fase difensiva

coach Frederic Fauthoux 6,5: La sua squadra continua a stupire nella competizione, rimanendo in testa al suo girone da imbattuta e gestendo in modo formidabile un’altra partita controllando dalla palla a due fino alla sirena finale

 

Nell’immagine Amedeo Della Valle, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti