Una delle peggiori partite per L’Olimpia Milano, dopo la sconfitta con Pistoia arriva un’altra doccia fredda contro lo Zalgiris.

Olimpia Milano che tira con il 16/27 da due, 8/26 da tre, recupera 28 rimbalzi e 11 palle perse.

Zalgiris tira con il 22/37 da due, 11/21 da tre, sono 30 i rimbalzi e 12 le palle perse.

 

EA7 EMPORIO ARMANI OLIMPIA MILANO

Maodo Lo 5: non trova il canestro, sbaglia le cose semplici, brutta serata.

Poythress 6: nei minuti che Messina gli concede non fa peggio di altri, 4 punti.

Bortolani ng

Tonut 5: prova a metterci un po’ di forza nelle sue giocate ma si schianta contro la difesa biancoverde.

Melli 5: fatica molto e si vede ma il suo contributo cerca di darlo sempre uno dei meno peggio stasera.

Ricci ng

Flaccadori ne

Hall 6: insieme a Shields prova a fare qualcosa in attacco, 11 punti per lui con pochi errori.

Shields 6.5: 21 punti è di fatto l’unica opzione offensiva per Milano e forse questo è il problema.

Mirotic 5: 14 punti, ma 2/7 da tre, in difesa non trova il suo avversario quasi mai.

Hines 5: non merita una stagione così deprimente.

Voigtmann 5: 4 punti, 5 rimbalzi un po’ poco nell’economia del gioco milanese.

Coach Messina 4: sono evidenti le difficolta di questo roster, mancanza di equilibrio e di personalità forse non è tutta colpa sua, ma cosi non funziona.

 

ZALGIRIS KAUNAS

Evans 8: piega tutte le ultime resistenze milanesi con 19 punti.

Lekavicius ng

Hayes 6: pochi punti ma tanto lavoro sporco per i suoi compagni

Giedraitis ng

Smits 7: un’altra partita che lascia il segno, questa volta è l’Olimpia Milano che ne fa le spese, 16 punti per lui.

Montvila ne

Birutis 5: non una grande serata per lui, forse l’unico dei suoi a non stare al passo dei suoi compagni.

Butka ne

Dimsa 6:  fa il suo senza esagerare, 5 punti e 2 assist al Forum

Lavrinovicius ng

Butkevicius 6: per i 4 punti segnati si merita la sufficienza

Ulanovas: 8: spezza ogni resistenza dei padroni di casa con 20 punti, senza errori da due e dalla lunetta, 6 rimbalzi e 5 assist.

 

Nell’immagine Smits,  Foto Ciamillo Castoria

 

Gianfranco Pezzolato