Milano chiude il 2022 con una vittoria, continuando il suo momento positivo in Eurolega, sconfiggendo il Valencia al Forum sul punteggio di 90-79 e trovando il terzo successo consecutivo. La squadra di Ettore Messina rilancia si riavvicina così alla zona playoff, trovando il suo quinto successo stagionale. L’Olimpia dimostra di aver ormai allontanato il periodo negativo che l’aveva caratterizzata  nella competizione e che l’aveva portata a subire nove sconfitte consecutive. Il team meneghino gioca una gara solida comandando la sfida sin dal primo quarto ed indirizzandola decisamente grazie all’attacco scintillante mostrato nella prima metà di gara dove ha messo a referto 5o punti. Nella seconda metà di partita invece a fare la differenza è stata la difesa, capace di concedere solamente 36 punti al team spagnolo, fattore chiave per portare a casa il successo finale. Una gara dove l’Olimpia ha dovuto resistere ai continui tentativi di rimonta di Valencia, infatti il team meneghino dopo esser stato sul +16 sia a metà secondo periodo (41-25) sia ad 1:54 dal termine del terzo periodo (70-54) ha visto tornare gli spagnoli fino al -3 (76-73) a quattro minuti dalla sirena finale. In quel momento è stata fondamentale l’intensità difensiva e la lucidità in attacco che ha permesso di piazzare un parziale di 14-6 e di archiviare la pratica. Per l’Olimpia arrivano 24 punti di Billy Baron e 17 punti di Brandon Davies. Valencia invece che si presentava alla sfida con assenze importanti come quelle di Van Rossom, Hermansson e Chris Jones, ha lottato finchè ha potuto restando aggrappata alla sfida con le unghie e con i denti, ma pagando una prima metà di gara dove è stata troppo leggera dal punto di vista difensivo ed in cui ha concesso troppo all’attacco meneghino, fattore che è costato la vittoria al team spagnolo. Per il Valencia arrivano 26 punti di Bojan Dubljevic.

LA CRONACA

Massimo vantaggio Milano 41-25 (+16) a metà secondo periodo e poi a 1:54 dalla fine del terzo quarto (70-54)

Nel primo quarto a partire meglio sono gli attacchi, con le difese che faticano a contenere le offensive avversarie, così dopo tre minuti Valencia è avanti 10-11. La gara prosegue sui binari dell’equilibrio, ma Milano alzando l’intensità difensiva riesce a superare ed a tre minuti dal termine del periodo è in vantaggio 22-20. L’Olimpia riesce ad allungare ancora e chiude la prima frazione avanti 29-22. Nel secondo quarto il team di Ettore Messina con una difesa solida allunga ancora e si porta sul +12 (37-25) dopo tre minuti. La squadra meneghina continua a controllare la sfida ed a tre minuti dall’intervallo è avanti 45-34. Il Valencia guidata da Dubljevic riduce il gap ed arriva all’intervallo sul -7 (50-43). Nel terzo quarto la squadra spagnola riduce ancora lo svantaggio e dopo tre minuti è sul -5 (54-49). Milano guidata da Brandon Davies torna in controllo della sfida ed a tre minuti dal termine del periodo è sul +13 (65-52). Il Valencia prova a rientrare, ma Milano resiste e chiude la terza frazione avanti 71-60. Nel quarto periodo parte ancora forte il Valencia, che accorcia il gap e torna sul -7 (73-66) a sette minuti dalla sirena finale. Milano torna nuovamente a condurre guidata da Davies e si porta sul +9 (82-73) a tre minuti dal termine. Milano controlla gli ultimi minuti e vince 90-79.

QUI le statistiche del match

 

Nell’immagine Brandon Davies, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti