TORINO – E allora abbiamo il quadro completo delle semifinali della Final Eight di Coppa Italia. Dopo le vittorie della prima giornata di Brescia e Pesaro, tra le migliori quattro della competizioni ci vanno anche Virtus Bologna e Tortona.
Se vogliamo – ma sappiamo come questo discorso sia sbagliato per questo tipo di competizione – due risultati che alla vigilia si potevano pronosticare.
La Segafredo ha battuto bene Venezia. La squadra di Scariolo nell’82-68 ha dimostrato tutta la sua forza ed il potenziale contro una Reyer tutta ancora da rodare nei dettami di coach Spahija. Quella della Virtus è stata una vera prova di forza, maturata dopo un secondo tempo praticamente perfetto. La prima metà infatti è stata affare dell’Umana che grazie all’energia e ai rimbalzi offensivi catturati ha chiuso al 20′ avanti. Poi però nella ripresa è stato monologo Segafredo con i “vecchietti” Marco Belinelli, Milos Teodosic, Toko Shengelia e Daniel Hackett come attori protagonisti.
Venezia, come detto, deve trovare la quadra con la nuova guida tecnica. Ieri ha avuto problemi di falli soprattutto dell’ex di turno Marco Spissu… probabilmente dimenticato un po’ troppo in panchina nel finale. Ha vissuto la gara contro la Virtus tra folate e sfuriate di Jordan Parks e Mitchell Watt.
La Segafredo affronterà Tortona in semifinale. Derthona ha vinto ma non troppo convinto contro una Trento mai doma: 74-70 il risultato finale.
La squadra di Ramondino – arrivata alla gara non in condizioni fisiche ottimali – ha comunque condotto per quasi tutta la gara. I piemontesi potevano chiudere i conti prima, ma Trento è stata brava a non arrendersi mai e lasciare l’esito sospeso fino all’ultimo minuto. Tortona ha trovato in Semaj Christon l’uomo più pericoloso (19 punti), in una serata in cui il malconcio JP Macura e lo spento Mike Daum non hanno troppo brillato.
Trento ha giocato un buona partita, di cuore e orgoglio. Gli sono mancate le prestazioni di Drew Crawford e di Trent Lockett: due americani da 6 punti combinati. Purtroppo inoltre la Dolomiti Energia ha perso per infortunio Matteo Spagnolo. Il playmaker azzurro nel corso del quarto periodo ha subito una distorsione alle caviglia che l’ha costretto ad uscire dal campo sorretto a braccio dai suoi compagni.
Quindi abbiamo le due semifinali: Pesaro-Brescia e Virtus Bologna-Tortona. Aprirà le danza la sfida tra i felsinei ed i piemontesi alle 18 con diretta NOVE, Eurosport 2 ed Eleven Sports. La stessa programmazione televisiva è prevista anche per la seconda semifinale che comincerà alle 20.45.

Eugenio Petrillo

Nell’immagine Daniel Hackett, foto Ciamillo-Castoria