Intervistato da Giuseppe Sciascia su “La Prealpina”, Michele Ruzzier si prepara a tornare da ex al Palasport “Lino Oldrini” di Varese (palla a due domenica alle 18, live su Eleven Sports) in cui rincontrerà Luis Scola, che dai panni del giocatore adesso è passato a quelli di AD: “Mi fa molto piacere che Luis abbia intrapreso questo percorso: avendolo conosciuto da giocare me lo sarei immaginato, perché sa quello che vuole e come ottenerlo. Se parlava già con noi delle sue idee di gioco? Si capiva da quello che ci diceva, di sicuro avendo molta esperienza tra Eurolega, NBA e la Nazionale dell’Argentina sapeva molto bene su quale tipo di basket puntare nella sua carriera da dirigente”.

Ruzzier ha poi spiegato la scelta di unirsi alla Pallacanestro Trieste: “Anche stavolta è passato un treno che ho preso al volo: sono contentissimo di essere qui e giocare per la mia città e la mia gente. Nuova proprietà? Si sente parlare di un progetto importante e all’americana a livello societario, vedremo cosa si concretizzerà”.

Che partita si aspetta il play giuliano sul parquet dell’Openjobmetis? “Sarà difficile far meglio di Varese in attacco perché è la squadra che segna più di tutte in serie A. Correre e segnare piace anche a noi, ma dovremo essere bravi ad arginare il loro ritmo e gestire la partita nel modo giusto. A segnare 100 punti l’OJM è davvero brava, noi dovremo correre ma con la testa”.

Fonte: legabasket.it