Ritorna la rubrica che analizza i risultati avvenuti nell’ultimo turno di A1 Ethniki, massimo campionato greco. L’Olympiakos continua la sua corsa, ottenendo un largo successo contro uno Ionikos che fatica a trovare il successo. Rinviato invece il big match di giornata tra Promitheas Patrasso ed il Panathinaikos. Bene invece l’AEK Atene che trova una vittoria convincente con il Lavrio. Ecco quanto accaduto nelle sfide.

 

ARIS-APOLLON PATRASSO 70-57

Vittoria convincente dell’Aris sull’Apollon Patrasso, continuando l’ottimo periodo stagionale trovando il secondo successo consecutivo. Per gli ospiti invece nonostante il ko, continuano a rimanere in piena zona playoff con un bilancio di una vittoria e quattro ko su cinque gare giocate. A decidere la sfida un parziale di 23-10 dei padroni di casa nel quarto periodo. Per l’Aris 23 punti Vasilīs Toliopoulos, per l’Apollon 21 punti di Nick Griffin.

QUI le statistiche del match

 

KOLOSSOS RODI-PAOK 80-76

Successo a sorpresa del Kolossos Rodi contro il Paok, che così si rilancia in classifica in classifica trovando la seconda vittoria stagionale, dopo il ko dello scorso turno contro il Panathinaikos. Gli ospiti invece subiscono una sconfitta inaspettata dopo il successo di misura dello scorso turno contro lo Ionikos ed interrompono la loro rincorsa alla zona playoff. Gara decisa da un parziale di 27-22 dei padroni di casa nel quarto periodo di gioco. Per il Kolossos Rodi 29 punti di TJ Starks, per il Paok 24 punti di Jaylen Hands.

QUI le statistiche del match

 

LAVRIO-AEK ATENE 67-84

Larga vittoria dell’AEK Atene sul campo del Lavrio, che continua così la sua rincorsa al vertice della classifica, riscattandosi dopo la sconfitta a sorpresa dello scorso turno contro l’Aris. I padroni di casa invece faticano a trovare la via del successo, non avendola ancora trovata su cinque gare stagionali, dove sono arrivati solo ko. A decidere la partita un parziale di 26-13 degli ospiti nel quarto periodo. Per l’AEK Atene 17 punti di Cameron McGriff, per il Lavrio 18 punti di RJ Cole.

QUI le statistiche del match

 

IONIKOS-OLYMPIAKOS 81-107

Vittoria convincente dell’Olympiakos in casa dello Ionikos, che così gli permette di continuare il suo percorso da imbattuta in campionato, dove ha cinque vittorie in altrettante gare giocate. Situazione diametralmente opposta per i padroni di casa, che in questo avvio di stagione hanno trovato un solo successo e dovranno sistemare in fretta la situazione. Gara decisa da un parziale di 31-18 degli ospiti nel terzo quarto. Per l’Olympiakos 24 punti di Aleksandar Vezenkov, per lo Ionikos 20 punti di Loukas Maurokefalidīs.

QUI le statistiche del match

 

PERISTERI-ATHILIKOS SYLOGGOS 102-77

Largo successo del Peristeri sull’Athilitikos confermandosi così in una zona di alta classifica con un bilancio di tre vittorie e solo due ko. La neopromossa invece rimane il fanalino di coda della competizione con un solo successo all’attivo, ma avrà anche una gare che dovrà recuperare e dunque ci sarà tutto il tempo per sistemare la situazione. A decidere la partita un parziale di 27-18 dei padroni di casa nel secondo quarto. Per il Peristeri 29 punti di Marcus Denmon, per l’Athilitikos 25 punti di Sayeed Pridget.

QUI le statistiche del match

 

PROMITHEAS PATRASSO-PANATHINAIKOS Rinviata

 

QUESTA la classifica

 

I TOP 5 DI BM

TJ Starks (Kolossos Rodi)

Marcus Denmon (Peristeri)

Aleksandar Vezenkov (Olympiakos)

Vasilīs Toliopoulos (Aris)

Cameron McGriff (Aek Atene)

 

IL QUINTETTO DI BM

Vasilīs Toliopoulos (playmaker, Aris)

TJ Starks (Kolossos Rodi, guardia)

Aleksandar Vezenkov (ala, Olympiakos)

Cameron McGriff (ala, Aek Atene)

Miro Bilan (centro, Peristeri)

 

IL MIGLIOR U22 DI BM

Il miglior U22 di giornata è Dimitris Moraitis del Peristeri, che con la sua prestazione da 10 punti, 3 assist ed 1 rimbalzo, è stato fondamentale nel successo della sua squadra sull’Athilitikos.

 

L’MVP DI BM 

L’MVP di questo turno del massimo campionato greco è TJ Starks del Kolossos Rodi, che contro il PAOK ha giocato una prova maiuscola fatta di 29 punti e 3 rimbalzi, risultando imprescindibile per il successo finale della sua squadra

 

Valerio Laurenti