Una partita fotocopia dell’incontro precedente rischiava di rovinare la festa al Fenerbahçe, ma la compagine allenata da Šarūnas Jasikevičius, stavolta, è riuscita a tenere i nervi saldi.

Vittoria all’overtime, dunque, per la compagine gialloblu. Serie di finale chiusa sull’1-3, e, così facendo, titolo nazionale turco strappato ai rivali cittadini dell’Anadolu Efes.

Partita vinta, poi persa e poi rivinta

La concentrazione è stata croce e delizia per il Fenerbahçe, incapace di chiudere una partita dominata per tutto il primo quarto e nelle prime battute del secondo periodo, con la compagine di Jasikevičius a guidare 26:8 dopo dodici minuti di gioco.

Il basket, tuttavia, è uno sport dove nulla è mai deciso. E così, grazie ad un controbreak di 0:14, l’Anadolu si è portato a sole tre lunghezze di distanza prima della pausa lunga.

Dopo un secondo tempo punto a punto, poi, la compagine di coach Tomislav Mijatović ha avuto l’occasione di ripetere l’impresa di gara 3, con una vittoria esterna ottenuta negli ultimi secondi dell’incontro.

Tuttavia, il Fenerbahçe è riuscito a pareggiare e, al supplementare, a ritrovare la giusta concentrazione. Con un parziale di 16:8, favorito da una buona difesa sul perimetro e da una solida prestazione a rimbalzo, i padroni di casa hanno chiuso la pratica davanti al proprio pubblico.

Capolavoro tattico di Jasikevičius

Tarik Biberović, Nigel Haynes e Scott Wilbekin sono stati, sul piano individuale, i protagonisti del successo del Fenerbahçe, con, rispettivamente, 19, 16 e 12 punti messi a segno, mentre Nick Calathes ha dispensato 10 assist.

Lato Anadolu, degna di menzione è la prestazione da 20 punti di Elijah Bryant, con Shane Larkin fermo ad 11 punti assieme a Rodrigue Beaubois.

Con un bilancio di 1-3 nella serie, il Fenerbahçe ha strameritato il titolo, riuscendo non solo ad aprire la contesa con due vittorie esterne di fila, ma anche a reagire alla più che normale reazione dell’Anadolu.

Jasikevičius, in particolare, ha saputo trovare in difesa e circolazione di palla la chiave di volta per imbrigliare il gioco di coach Mijatović, e mettere gli avversari con le spalle al muro sin dal primo incontro.

Riepilogo della partita seguita

Fenerbahçe vs. Anadolu Efes 80:72 d.t.s. – statistiche

Riepilogo della finale

Anadolu Efes vs. Fenerbahçe 74:85

Anadolu Efes vs. Fenerbahçe 70:104

Fenerbahçe vs. Anadolu Efes 81:82

Fenerbahçe vs. Anadolu Efes – 80:72 d.t.s.

Matteo Cazzulani

Nella foto: Šarūnas Jasikevičius in festa dopo la vittoria del titolo