Milano saluta l’Eurolega con alcuni rimpianti, ma consapevole di aver dato tutto sul parquet.

Non basta un Datome d’altri tempi.

La partita:

Pleiss inaugura gara 4.

Moerman e il sopracitato tedesco aprono il parziale, 8-0 per i turchi.

Hines sblocca Milano, 8-2.

Hall in contropiede fa -4, ma Micic gli ridponde subito presente.

Pleiss rimette i padroni di casa a +8.

Il 22 serbo mette 10 punti tra i suoi e gli avversari.

L’Efes è avanti 16-6 a 3′ e 12” dalla sirena.

Ricci sblocca l’Olimpia da 3 e restituisce verve all’attacc0 di Messina.

19-11 a 1′ e 11” dalla fine del primo quarto.

Si chiudono così i primi 10′ con Milano sfortunata con diversi  buoni tiri non entrati.

Botta e risposta, Anderson- Datome , 21-16, in avvio di secondo tempo.

Milano si porta  a – 3.

L’Efes trova un altro 5-0 di parziale.

Canestro e fallo guadagnati da Bentil, 28-23 a metà del secondo tempino.

Equilibrio tra le due squadre che si rispondono colpo su colpo.

Milano trova ritmo ed è 34-32.

La gara è punto, grande ritmo e tanti rimbalzi offensivi per i meneghini e un Datome sugli scudi.

42-43 a fine primo tempo.

L’Efes esce dagli spogliatoio con fiducia, super Bryant e Micic, la squadra di Ataman si riporta avanti di 8.

L’Olimpia si rimette a -6 , Datome rimette due soli possessi con un altro canestro,

I lombardi coriacei si tengono a contatto 60-52, pesano gli errori di Shields e un Pleiss da 22 punti.

Shields si sblocca, Rodriguez lo segue, è 62-58  al 30′.

Gli ultimi 10′ iniziano nel segno di Datome, 19 punti per lui, insieme a  Shields, mandano l’Olimpia a +2.

Due triple di capitale importanza per i ragazzi di Messina.

Ricci trova il  +4 con un canestro di pregevole fattura, minuto per Ataman.

L’intensità non cala, ma i lombardi sono ancora avanti.

Pleiss, autore di 25 punti, accorcia -2 Efes.

Micic impatta a quota 68 a 2′ e 52” dal termine.

70-68,in favore de padroni di casa, a 1′ e 20” da giocare.

Shields  sbaglia la tripla del pari e i ragazzi di Ataman allungano a + 5 a 11” dalla fine.

si chiude 75-70, una gagliarda Milano esce a testa altissima.

I campioni della scorsa edizione potranno giocarsi il titolo alle Final Four.

QUI le statistiche del match

Foto:Giulio Ciamillo

 

Matteo Briolini