EURO EMOTICON

Awudu Abass, positivo contro Anversa/Foto Ciamillo-Castoria

di Andrea Ranieri

Torna il nostro appuntamento settimanale con Basketball Champions League ed Eurocup. Nella coppa organizzata dalla FIBA gioca solo Sassari, che spreca il match-point qualificazione nel teoricamente comodo scontro casalingo con i Bakken Bears. Nei match senza significato di classifica giocati in Eurocup, cadono Trento, Brescia e Venezia, mentre si conferma imbattuta la Virtus Bologna. 

CHI SALE

TJ Cline. Una Brescia comunque in ripresa lotta ma cede al Boulogne Metropolitans. Tra tutti, a brillare è ancora una volta la stella di TJ Cline, autore di una performance offensiva da sfregarsi gli occhi. Alla fine saranno 26 punti (in 23 minuti appena sul parquet), tirando 9/11 da due e 2/4 dall’arco dei tre punti. Un’ala di 206 centimetri con una spiccata doppia dimensione e una fisicità da piani superiori. Sotto banco, una gran presa di Brescia. Una presa che la prossima estate potrebbe chiamare le attenzioni di club di primo piano.      

Awudu Abass. Una delle migliori notizie delle ultime settimane in casa Virtus è finalmente la crescita dell’ala ex Brescia. Nella facile vittoria contro Anversa trova continuità sul parquet, giocando oltre 25 minuti, e mette sul tavolo una prova da tuttofare sui due lati del campo con 11 punti, 4 rimbalzi, 4 assist e 4 palle rubate, per un bel 20 di valutazione. E’ il tassello che serve a Bologna per fare il salto di qualità. Nella sfida di settimana prossima contro Andorra dovrebbe esordire Marco Belinelli, pronto a scaldare i motori per l’attesissimo match del 27 contro Milano e per la seconda fase di Eurocup.       

Reggie Lynch. L’anno scorso nella A2 italiana con l’Urania Milano, sembrava soffrire il netto salto di livello. Contro Monaco arriva però una prova di livello in una partita molto tirata (76-72), vinta dal suo Lokomotiv Kuban. Lui è il migliore per valutazione (17) tra i suoi e per la prima volta parte in quintetto, giocando ben 30 minuti. Ricambia con una prova da 11 punti, 7 rimbalzi, 2 assist e 2 stoppate, la specialità della casa. Forse è sulla strada per trovare la propria dimensione. 

CHI SCENDE

Dinamo Sassari. Imbattuta e firmataria di scalpi importanti in un girone difficile, la squadra di Gianmarco Pozzecco si presenta con una ghiotta occasione per sigillare la qualificazione alla fase successiva, ma viene nettamente battuta (71-93) dalla cenerentola del girone, Bakken. Una prova costellata di difesa inesistente e di un attacco che non ha trovato i consueti punti di riferimento. Sostanzialmente un dramma. Il timeout di coach Pozzecco, ormai virale, è emblema di una serata disastrosa.          

Davide Casarin. Come è accaduto spesso  nelle ultime settimane, nella sfida contro il Bahcesehir ha occasione di giocare tanti minuti (21), in modo da poter fare esperienza a buon livello internazionale. Purtroppo, a differenza delle scorse apparizioni, stavolta il classe 2003 inciampa in una bruttissima prestazione personale, fatta di 1 punto segnato con 0/10 dal campo e -7 di valutazione. Una caduta comprensibile per uno dei giovanissimi prospetti più interessanti del nostro movimento. 

Aquila Trento. La qualificazione è sostanzialmente figlia delle sei vittorie consecutive iniziali. Da lì, complici anche le numerosissime assenze, Trento ha conosciuto solo la sconfitta. L’ultima è arrivata in casa contro Gran Canaria, in una partita dal punteggio basso (56-67), in cui l’attacco di casa non ha trovato adeguata precisione né da due (15/40) né da tre punti (5/19). Il raggiungimento della seconda fase resta comunque un ottimo risultato. Ora pensare di andare oltre risulta utopistico, ma sognare non costa nulla.         

   

LE CLASSIFICHE DEI GIRONI

EUROCUP – PRIMA FASE

Gruppo A

Joventut Badalona 7-2 (qualificata)

Bourg en Bresse 6-3 (qualificata)

Unics Kazan 6-4 (qualificata)

Partizan Belgrado 5-4 (qualificata)

Reyer Venezia 2-7

Bahcesehir Istanbul 2-8

Gruppo B

Boulogne Metropolitans 7-3 (qualificata)

Unicaja Malaga 7-3 (qualificata)

Mornar Bar 5-5 (qualificata)

Buducnost 5-5 (qualificata)

Ratiopharm Ulm 4-6

Leonessa Brescia 2-8

Gruppo C

Virtus Bologna 9-0 (qualificata)

Lokomotiv Kuban 8-2 (qualificata)

Monaco 4-4 (qualificata)

Andorra 3-5 (qualificata)

Liektabelis 2-7

Giants Antwerp 1-9

Gruppo D

Gran Canaria 8-2 (qualificata)

Cedevita Olimpija 7-3 (qualificata)

Aquila Trento 6-4 (qualificata)

Nanterre 4-4 (qualificata)

Promitheas 2-7

Bursaspor 0-7

CHAMPIONS LEAGUE – PRIMA FASE

Gruppo A

Sassari 3-1

Tenerife 3-1

Galatasaray 1-3

Bakken Bears 1-3

Gruppo B

Digione 3-0

Nymburk 3-1

Tofas Bursa 1-2

Keravnos 0-4

Gruppo C

AEK 3-1

Tsmoki Minsk 2-2

Hapoel Holon 2-2

Cholet 1-3

Gruppo D

Zaragoza 3-0

Nizhny Novgorod 2-1

Falco Szombathely 1-2

Start Lublin 0-3

Gruppo E

Strasburgo 2-1

VEF Riga 2-1

Peristeri 1-2

Rytas Vilnius 1-2

Gruppo F

Bamberg 3-0

Pinar Karsiyaka 1-1

Bilbao 1-2

Fortitudo Bologna 0-2

Gruppo G

Turk Telekom 2-1

Limoges 1-2

Hapoel Gerusalemme 1-1

Igokea 1-1

Gruppo H

Brindisi 2-1

Burgos 2-1

Darussafaka 1-2

Oostende 1-2