Rese note le convocazioni del Ct Gianmarco Pozzecco per i prossimi impegni di novembre dell’Italia , con due gare per le Qualificazioni FIBA World Cup 2023. Si parte a Pesaro (dove si svolgerà il raduno dal 7 novembre) con i Campioni del Mondo e d’Europa della Spagna e poi trasferta in Georgia il 14. La grande novità saranno le dirette su Rai 2 e Rai 3
Tra i 18 convocati, assente Melli, pilastro ai recenti Europei. Decisione concordata con il Ct: “Ma la Nazionale resta un mio obiettivo, rientrerò nel 2023”, assicura il centro azzurro
Presenti, invece, anche se dal 10 novembre, dopo gli impegni di Eurolega , gli altri giocatori di Milano (insieme all’assistente Poeta) e Virtus Bologna. Si è quindi trovata una soluzione che accontenta tutti
Da notare che è confermata l’esclusione di  Della Valle che evidentemente non rientra nei piani tecnici del coach azzurro, mentre è presente l’altro escluso di FIBA Eurobasket 2022, John Petrucelli che, in questo avvio di stagione si sta distinguendo anche in un’inedita versione di attaccante e non solo mastino difensivo .
Di seguito il comunicato FIP con l’elenco completo dei 18 azzurri, le riserve a casa (tra cui Davide Moretti , il programma, il calendario e la classifica del girone.
Ecco il comunicato della FIP:

La lunga rincorsa al Mondiale 2023 sta per volgere al termine. Tra gli Azzurri e la qualificazione al torneo iridato ci sono quattro sfide con alto coefficiente di difficoltà. Si comincia venerdì 11 novembre a Pesaro contro i Campioni del Mondo e d’Europa in carica della Spagna (ore 21.00, diretta su Rai 2, Eleven e Sky Sport). Lunedì 14 novembre l’ostica trasferta a Tbilisi per affrontare i padroni di casa della Georgia (ore 16.00 italiane, diretta su Rai 3, Eleven e Sky Sport).

Per provare a fare bottino pieno in entrambe le gare e staccare così il pass prima delle ultime due gare nel febbraio 2023, il Commissario Tecnico Gianmarco Pozzecco ha convocato 18 giocatori per il raduno che inizierà a Pesaro lunedì 7 novembre.

Gli atleti Niccolò Mannion, Paul Biligha, Stefano Tonut, Giampaolo Ricci, Tommaso Baldasso e Alessandro Pajola si aggregheranno alla squadra il 10 novembre.

Non convocato Nicolò Melli. “D’intesa con il CT – ha detto Melli – abbiamo deciso che non prenderò parte al raduno in vista delle gare contro Spagna e Georgia. La Nazionale rimane una mia priorità e tornerò a disposizione nel 2023. Nel frattempo faccio ai miei compagni un grande in bocca al lupo. L’obiettivo è qualificarci al Mondiale il prima possibile e proseguire il nostro percorso di crescita”.

Gli Azzurri
#0 Marco Spissu (1995, 184, P, Umana Reyer Venezia)
#1 Niccolò Mannion (2001, 190, P, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, EA7 Emporio Armani Milano)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G, EA7 Emporio Armani Milano)
#12 Diego Flaccadori (1996, 193, P, Dolomiti Energia Trentino)
#16 Amedeo Tessitori (1994, 208, C, Umana Reyer Venezia)
#17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#18 Matteo Spagnolo (2003, 194, P, Dolomiti Energia Trentino)
#24 Riccardo Moraschini (1991, 194, G/A, Umana Reyer Venezia)
#25 Tommaso Baldasso (1998, 192, P, EA7 Emporio Armani Milano)
#30 Guglielmo Caruso (1999, 208, A/C, Openjobmetis Varese)
#31 Michele Vitali (1991, 196, G/A, Unahotels Reggio Emilia)
#35 Mouhamet Rassoul Diouf (2001, 206, A/C, Unahotels Reggio Emilia)
#40 Luca Severini (1996, 204, A, Bertram Yachts Derthona Tortona)
#45 Nicola Akele (1995, 203, A, Germani Brescia)
#53 Tomas Woldetensae (1998, 196, G/A, Openjobmetis Varese)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)
#77 John Petrucelli (1992, 193, G/A, Germani Brescia)

Atleti a disposizione
#11 Davide Moretti (1998, 190, G, Carpegna Prosciutto Pesaro)
#22 Giordano Bortolani (2000, 193, G, Baxi Manresa – Spagna)
#44 Davide Alviti (1996, 200, A, EA7 Emporio Armani Milano)

Staff
Presidente Federale: Giovanni Petrucci
Segretario Generale: Maurizio Bertea
Capo Delegazione: Salvatore Trainotti
Commissario Tecnico: Gianmarco Pozzecco
Assistenti: Carlo Recalcati, Edoardo Casalone, Federico Fucà, Giuseppe Poeta (dal 10 novembre)
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Medico: Sandro Senzameno
Ortopedico: Raffaele Cortina
Fisioterapisti: Roberto Oggioni, Francesco Ciallella
Team Manager: Massimo Valle
Responsabile Comunicazione: Francesco D’Aniello
Videomaker: Marco Cremonini
Addetti ai materiali: Andrea Annessa, Luigi Massimei

Il programma
7 novembre
Ore 12.00 – Raduno a Pesaro
Ore 18.30/20.30 – Allenamento presso Vitrifrigo Arena (Pesaro)

8 novembre
Ore 10.00/14.00 – Allenamento

9 novembre
Ore 10.00/14.00 – Allenamento

10 novembre
Ore 10.00/14.00 – Allenamento

11 novembre
Ore 12.00/13.00
Ore 21.00 Italia-Spagna (Vitrifrigo Arena: Rai 2, Eleven, Sky Sport)

12 novembre
Ore 14.00 – Trasferimento a Tbilisi (Georgia)

13 novembre
Ore 11.30/13.00 locali (8.30/11.30 italiane) – Allenamento presso Tbilisi Arena

14 novembre
Ore 10.00/11.00 locali (7.00/9.00 italiane) – Allenamento presso Tbilisi Arena
Ore 19.00 locali (16.00 italiane) Georgia-Italia (Tbilisi Arena: Rai 3, Eleven, Sky Sport)

FIBA World Cup 2023 Qualifiers
La classifica del gruppo L

Spagna 11 (5/1)
Italia 11 (5/1)
Islanda 10 (4/2)
Georgia 9 (3/3)
Ucraina 7 (1/5)
Paesi Bassi 6 (0/6)

Il calendario del gruppo L
24 agosto
Georgia-Paesi Bassi 77-66
Ucraina-Italia 89-97
Spagna-Islanda 87-57

27 agosto
Paesi Bassi-Spagna 64-86
Italia-Georgia 91-84
Islanda-Ucraina 91-88 d1ts

11 novembre*
Ucraina-Islanda (ore 15.00)
Islanda-Georgia (ore 20.00)
Italia-Spagna (ore 21.00)

14 novembre*
Ucraina-Islanda (ore 15.00)
Georgia-Italia (ore 16.00)
Spagna-Paesi Bassi (ore 20.30)

23 febbraio
Islanda-Spagna
Paesi Bassi-Georgia
Italia-Ucraina

26 febbraio
Ucraina-Paesi Bassi
Georgia-Islanda
Spagna-Italia

*orario italiano

La formula delle qualificazioni alla FIBA World Cup 2023
Nella prima fase, le 32 squadre partecipanti sono state divise in 8 gruppi da quattro formazioni ciascuno che si sfidano in un girone all’italiana con gare di andata e ritorno lungo tre “finestre”.
Si sono qualificate alla seconda fase solo le prime tre squadre in classifica, che hanno formato un ulteriore girone a sei con le prime tre squadre qualificate del gruppo abbinato portandosi dietro i punti fatti con tutte le altre squadre. Nel secondo girone si affrontano in gare di andata e ritorno solo le squadre che non si sono scontrate nella prima fase. Si qualificano al Mondiale solo le prime tre classificate del secondo girone. Il gruppo dell’Italia si è incrociato con il gruppo G, quello composto da Spagna, Georgia, Macedonia del Nord e Ucraina. La Russia e la Bielorussia sono state squalificate a causa del conflitto in corso in Ucraina.

Il format della FIBA World Cup 2023
Per la prima volta nella storia, il Mondiale FIBA si disputerà in più di una Nazione. Le trentadue squadre qualificate (12 dall’Europa, 8 dall’Asia-Oceania, 7 dalle Americhe e 5 dall’Africa) saranno divise in otto gruppi da quattro squadre ciascuno che si affronteranno con la formula del girone all’italiana. Le prime due classificate di ogni girone accederanno alla seconda fase, dove verranno divise in quattro gruppi da quattro squadre ciascuno che si affronteranno in un girone all’italiana. Le prime due classificate di ogni girone si sfideranno poi dai quarti alle finali. La fase a gironi si svolgerà nelle città di Okinawa (Giappone), Jakarta (Indonesia), Bocaue, Quezon City, Pasay e Pasig (municipalità di Manila). Nella capitale delle Filippine si svolgerà anche la fase finale del torneo. Giappone e Filippine sono qualificati come Paesi ospitanti (disputeranno le qualificazioni fuori classifica). L’Indonesia, terzo Paese ospitante, non è qualificata di diritto non avendo raggiunto almeno l’ottavo posto alla FIBA Asia Cup 2022 di Jakarta.