Presentazione ufficiale per Jamarr Sanders. Questa mattina il nuovo giocatore della Tezenis Verona è stato protagonista dell’incontro con la stampa al Pala AGSM AIM.

Giorgio Pedrollo, vicepresidente della Scaligera Basket,  ha aperto così l’incontro: “Abbiamo preso un giocatore che innanzitutto è un uomo. Un giocatore di grande esperienza che ha girato l’Italia giocando sempre in squadre vincenti. Ultima di queste Tortona che questa estate aveva provato a confermarlo ma lui, per scelte personali ha scelto diversamente, andando a firmare per Strasburgo, una squadra che comunque partecipa alla Champions League. Per le caratteristiche che ha, Sanders si può incastrare nella situazione attuale perché può aiutare in tante situazioni diverse, sia da scorer che anche riguardo rimbalzi e leadership, positività e come gioco in generale. È un profilo che ci serviva per le sue caratteristiche e devo infatti complimentarmi con Frosini e Agostinelli per essere riusciti a trovarlo perché il mercato in questo momento offriva poco. Il suo acquisto ci dà una boccata d’ossigeno importante, ne avevamo veramente bisogno in questo momento ”.

La parola, poi, è passata al GM Alessandro Frosini: ”Diamo il benvenuto a Jamarr  qui a Verona, un giocatore che ho sempre ammirato da avversario e che spesso ho incontrato ai tempi di Reggio Emilia, tanto che avevo provato a firmare qualche anno fa senza successo a causa del suo rientro da un infortunio. È un giocatore che ha molta esperienza in Italia, che dove è andato ha lasciato sempre un ottimo ricordo e che soprattutto è riuscito sempre a migliorare i club in cui è stato. Il suo percorso è sotto gli occhi di tutti, basta vedere la sua ultima esperienza a Tortona, realtà nella quale è arrivato ai tempi dell’A2 portandola ai vertici della Serie A. Mi fa molto piacere averlo qua perché penso sia un giocatore con la giusta mentalità che spero possa trasmetterla agli alti nostri giocatori e soprattutto a quelli più giovani. Dobbiamo metterci a lavorare perché questo campionato è ancora molto lungo e molto duro e credo lui possa indicarci la strada su come poter migliorare giorno dopo giorno. È un grande professionista, un collante dentro una squadra”

Ecco infine le prime impressioni di Jamarr Sanders dopo i primi suoi giorni di lavoro a Verona: ”Ringrazio la società per la grande determinazione con cui mi ha cercato. È curioso il fatto che dopo tanti anni in Italia ho iniziato la stagione in Francia per poi ritornare di nuovo qui in Italia, un paese che dopo tanti anni considero ormai quasi come una seconda casa. Sono felice di giocare per un club importante come Verona che nonostante sia neo promosso ha obiettivi ambiziosi e io sono qua per cercare di aiutare a raggiungerli, mettendomi a disposizione con molta umiltà. È una stagione ancora molto lunga. Cercherò di aiutare portando il mio esempio, l’esperienza e l’energia che posso dare in campo. Credo che questa squadra non debba porsi limiti, c’è ancora tanto talento inesplorato e inespresso, con dei ragazzi interessanti che stanno bene insieme e si trovano bene in campo. Io sono qui perché voglio essere parte di questa squadra e aiutare durante questa stagione, che è ancora molto lunga e quindi non bisogna avere ansia ma procedere un passo alla volta per raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Fonte: scaligerabasket.it