Vittoria preziosissima per la Virtus che batte 89 a 62 Reggio Emilia e resta così saldamente ancorata al quartetto di testa. Partita molto piacevole con le due squadre che si sfidano a viso aperto nonostante le pesanti assenza da entrambe le parti: se infatti per Reggio Emilia sono assenti Frank Elegar e Justin Johnson, coach Djordjevic deve fare ha meno di Marco Belinelli e Alessandro Pajola. Primo tempo molto equilibrato con la Virtus che prova la fuga ma senza troppo successo: Reggio infatti nel finale di secondo quarto piazza un bel parziale di 12 a 0 – approfittando di svariati errori in cabina di regia da parte degli ospiti – e chiude in recupero i primi 20’. Nella ripresa però la Virtus alza il ritmo notevolmente e chiude di fatto la partita già nel finale di terzo quarto toccando anche +20 svariate volte. Si fanno sentire particolarmente le assenze di Elegar e Johnson: le V Nere dominano infatti sotto i tabelloni senza trovare mai una vera e proprio opposizione concerta; infatti ne Diouf ne Baldi Rossi riescono ad impensierire la coppia di centri formata da Gamble e Hunter che spadroneggiano per tutti i 40’ sotto le plance. La Virtus resta così nel quartetto di testa insieme a Milano, Sassari, Brindisi e Venezia e si prepara alla coppa Italia nella quale incontrerà proprio la Reyer. Anche Reggio Emilia sarà impegnata la prossima settimana in Coppa Italia dove affronterà l’Olimpia in una sfida proibitiva.

LA CRONACA

Parte fortissimo la Virtus: dopo 5’ i bianco-neri guidano sul 15 a 6. Reagisce parzialmente Reggio che recupera e chiude il primo quarto sotto 20 a 28. Le V Nere continuano a guidare: dopo 15’ il punteggio dice 36 a 23 per gli ospiti. Reggio Emilia piazza un clamoroso parziale di 12 a 0 e riaccorcia: a fine primo tempo il tabellone dice 44 a 37 per la Virtus. Reggio fatica molto a trovare la via del canestro e dopo 25’ insegue sul 53 a 42. La second unit della Virtus piazza un parziale devastante: alla fine terzo quarto le V Nere guidano 70 a 52. Il quarto quarto è pura formalità: la partita termina sul 89 a 62 per la Virtus.

 

In foto Milos Teodosic – Ciamillo/Castoria

 

FRANCESCO CASTANO