Tyler Herro è stato uno dei giocatori rivelazione della scorsa stagione NBA. Le sue prestazioni nella “Bolla di Orlando”, dove i Miami Heat hanno perso le Finals 2020 contro i Los Angeles Lakers, avevano fatto presagire la nascita di una nuova superstar.

Quest’anno, però, la musica è stata completamente diversa. Quasi stesse cifre a livello statistico della scorsa stagione (15.1 punti, 5.0 rimbalzi e 3.4 assist), seppur con percentuali al tiro peggiori, e molti dubbi sul giovane classe 2000 e sulla sua vita fuori dal campo (che poco tempo fa aveva fatto preoccupare gli Heat).

Con il risultato che il giovane talento degli Heat ha giocato pochissimo negli attuali playoff. Appena 23 minuti di media nella serie del primo turno con i Milwaukee Bucks (persa 4-0), con 9.3 punti, 3.3 rimbalzi e 1.8 assist di media.

Come conseguenza di questo difficile secondo anno, i Miami Heat sembrerebbero intenzionati a scambiare Herro.

Secondo Ethan Skolnick, giornalista di Five Reasons Sports Network che si occupa da tempo degli Heat: “Al 75% potrebbe essere scambiato questa estate. Anzi, parlandone con varie fonti, la percentuale sembrerebbe addirittura bassa”.