Spunta un caso nella fila della Reyer Venezia, come riferisce il Corriere del Veneto Bruno Caboclo era atteso nella giornata di ieri in Italia, ma del giocatore nel nostro paese ancora non c’è traccia. Così ha commentato il fatto il presidente della Reyer Casarin:

“Non ce lo aspettavamo. Lo attendevamo per espletare le varie formalità, comprese le carte del visto e per questo ci erava­mo sentiti con i suoi agenti il giorno prima. Sembrava tutto confermato. Invece ieri ci hanno avvisato che Bruno non aveva preso il volo. Non hanno spiegato il motivo. Ci stiamo sentendo con i suoi agenti per capire. Sappiamo che Caboclo con la sua nazionale ha avuto dei ritardi nel rientrare in Brasile. Poi, da quello che ho capito, dal Brasile si è trasferito negli Stati Uniti per salutare delle persone e ha avuto altri ritardi per le pratiche burocratiche e l’ottenimento del visto. Doveva partire giovedì per arrivare in Italia venerdì come da programma stilato, invece ieri ci hanno comunicato che non ha preso il volo. Voglio ricordare che è sotto contratto con noi, non può fare nulla. Il contratto non è in discussione”.