La Dolomiti Energia Trentino, reduce dal successo sul parquet dell’Umana Reyer Venezia per 73-72, resta tra le prime otto della classifica. È stato determinante in questo colpo esterno, con una “doppia-doppia” da 12 punti e 13 rimbalzi, anche Andrejs Grazulis, giocatore lettone che su “L’Adige” ha rimarcato come l’Aquila debba e voglia ancora migliorarsi dopo il successo ottenuto in Laguna: “Credo che stiamo facendo un buon lavoro in trasferta quest’anno, specialmente in campionato: non era facile vincere a Varese o Verona, figurarsi al Taliercio dove Venezia era ancora imbattuta in Serie A. Loro sono una grande squadra, siamo molto contenti della nostra prestazione e ora cercheremo di fare ancora meglio giorno dopo giorno e partita dopo partita. Non vogliamo lasciare nulla di intentato, stiamo scoprendo la nostra identità e il nostro valore”.

Uno dei grandi meriti dei giocatori di Trento sabato, secondo Grazulis, è stato quello di esser riusciti a superare gli ostacoli presentatesi nel corso dei quaranta minuti restando in partita con grande solidità e lucidità: “Certamente siamo stati bravi, di squadra, a fronteggiare le difficoltà: l’assenza di Flaccadori, i problemi di falli di tanti giocatori nella partita. Abbiamo messo in campo pazienza e consistenza, ci siamo mostrati solidi durante tutti i 40′. A differenza delle ultime uscite non abbiamo avuto grandi parziali subiti o momenti di “blackout” e questo ci ha permesso di rimanere sempre dentro la partita dal punto di vista della mentalità e del risultato. E nel finale siamo stati lucidi e coesi, avendo la meglio su un gruppo con tanti giocatori di esperienza”.

Archiviata dunque l’ennesima affermazione in trasferta in campionato, la compagine trentina ora sarà chiamata a sbloccarsi in Europa dove non è ancora riuscita ad esultare nemmeno una volta: “Proveremo a sbloccarci, è questo il nostro obiettivo: vogliamo andare sul parquet con la stessa intensità e la stessa voglia che abbiamo mostrato contro Venezia, anche perché ci ritroviamo subito contro una grandissima avversaria. Però ripetendo la prestazione di sabato abbiamo le nostre chance da giocarci, e vogliamo dare il massimo per strappare i primi due punti anche in Europa”.

Fonte: legabasket.it