Intervistato da Marco Vigarani sul “Corriere del Trentino”, il figliol prodigo Trent Lockett ha parlato delle sue sensazioni al momento del ritorno a Trento: “Sta andando anche meglio di quanto mi aspettassi. Quando ho firmato in estate ero felice di tornare, ma esserci davvero è ancora più emozionante. Domenica poi ritroverò la spinta del nostro pubblico: non vedo l’ora”.

Come descriverebbe Lockett questa nuova Dolomiti Energia? “La parola giusta è dinamismo. Anche i nostri lunghi possono uscire dall’area e tirare da tre punti, siamo una squadra ben organizzata e penso che sarà difficile per gli avversari leggere il nostro gioco. Il motto che ci accompagna è Die Hard come i film con Bruce Willis perché siamo una squadra tosta, già in precampionato abbiamo capito che sarà importante non mollare mai”.

L’americano ha parlato anche delle sensazioni post k.o. contro Tortona: “Siamo dispiaciuti per come è arrivata, dopo avere tenuto in mano il pallino del gioco per tre quarti in cui abbiamo giocato ad alto livello. Prendiamo però gli aspetti positivi della gara: difensivamente abbiamo offerto un’ottima prestazione contro una squadra di grande talento”.

Mercoledì inizierà anche l’Eurocup della Dolomiti Energia (in casa contro i greci del Promitheas Patrasso alle ore 20.00): “Una grande sfida, un torneo in cui conterà ogni singola partita, non ci sono squadre facili da battere. È una competizione che ci metterà alla prova sul piano fisico, da affrontare con grande forza mentale. Potremo dire la nostra anche in Europa”.

Fonte: legabasket.it