Quarta vittoria consecutiva per la De’Longhi Treviso che supera l’Allianz Pallacanestro Trieste dopo aver battuto Reggio Emilia, Fortitudo Bologna e Cremona. Treviso sale al sesto posto solitario in classifica staccando proprio Trieste con cui ha ribaltato la differenza canestri dopo la sconfitta di 5 punti nel girone di andata.

Per la De’Longhi è la terza prestazione al tiro della stagione con una percentuale complessiva del 53%, solo contro Pesaro (55.2%) e Brindisi (54.4%) la squadra di Menetti aveva tirato meglio. Perfetta anche la prestazione dalla lunetta con 14 liberi realizzati su 14 tentavi. Nella giovane storia della universo Treviso in Serie A il 100% ai liberi con 14/14 è il nuovo record societario.

Terza prestazione in stagione anche per rimbalzi conquistati per Treviso che chiude la gara con 42 palloni conquistati sotto i tabelloni di cui 32 difensivi, nuovo record stagionale per la De’Longhi.

Nuovo record di punti segnati per l’MVP della partita Michal Sokolowski che chiude con 28 punti e 6 triple segnate per una valutazione finale di 28. Per l’ala polacca di Treviso arriva la miglior prestazione in Italia, oltre al record di punti le 6 triple segnate sono suo nuovo record personale cosi come i 7 falli subiti. Nella storia dell’universo Treviso soltanto Logan e Imbrò hanno segnato più di Sokolowski rispettivamente con 35 e 29 punti. Il giocatore polacco con le 6 triple raggiunge Logan al secondo posto della classifica societario che vede al primo Matteo Imbrò con i 7 tiri da tre realizzati contro Brescia alla diciottesima giornata di questo campionato.

Proprio David Logan è il secondo marcatore per la DèLonghi e grazie ai 25 punti segnati ieri sale al terzo posto della classifica marcatori della stagione con 18.5 punti di media a partita dietro a Scola e Harrison in testa con 19.

Fonte: legabasket.it