Parlando a Mattia Zanardo su “Il Gazzettino – Treviso” dopo la vittoria contro l’Umana Reyer Venezia, il presidente del Consorzio Piergiorgio Paladin non ha nascosto le emozioni: “Dopo la partita della promozione dalla Serie A2 a Capo d’Orlando, per me, è stata la serata più bella nella storia di Treviso Basket. Perché arriva in un momento particolare, perché siamo tornati dopo tre anni ad avere il Palaverde sold out, perché se la meritavano i giocatori e lo staff, se la meritavano Paolo (Vazzoler, il presidente ndr), Giovanni (Favaro, il direttore generale ndr) e Andrea (Gracis, il direttore sportivo, ndr) che danno il cuore per questa società, se la meritavano tutti i tifosi. Questi ragazzi giocano insieme e dimostrano di divertirsi: e quando una squadra inizia a divertirsi, vuol dire che sta iniziando a diventare davvero una squadra. E sottolineiamolo: segnare cento punti a una squadra come Venezia non è cosa di tutti i giorni”.

Paladin vuole comunque volare basso: “Come ha detto il coach, dobbiamo stare con i piedi per terra: non siamo fuori dalla zona di pericolo, la classifica è cortissima e il campionato molto lungo. Tutto l’ambiente deve riuscire a godersi momenti come quello di lunedì, e, contemporaneamente, essere cosciente di dove siamo. Lo facciamo, però, con una consapevolezza diversa, per aver visto un potenziale e, soprattutto, una squadra che sta sbocciando”.

 

Anche Adrian Banks ha rilasciato delle dichiarazioni nel post-gara: “Sono molto contento di come sto giocando e sono molto emozionato per questo tipo di partite, anche perché sono il più vecchio in squadra e me le voglio godere appieno. Mi sembra di essere in un film. Sono felice soprattutto per i miei compagni che finalmente stanno trovando le soddisfazioni che meritano per il lavoro svolto in palestra: tutti stanno giocando al meglio e riusciamo ad avere maggiore continuità e maggiore concentrazione, tanto in campo quanto in allenamento, e penso si veda. Conoscendoci via via meglio, riusciamo a capire cosa ognuno intende fare. Lo staff tecnico, poi, sta facendo un grande lavoro”.

Di questa opinione invece Alessandro Zanelli: “Penso sia palese che ci siamo sbloccati e adesso riusciamo a essere un po’ più tranquilli: sicuramente le vittorie aiutano. Riusciamo a cavalcare i giocatori più in forma e a trovare sempre uno che ci dà qualcosa nei momenti di difficoltà: questo è il grande segreto. E poi riusciamo a mettere nelle giuste condizioni i nostri elementi di punta, i quali sanno farsi trovare pronti: Adrian è stato incredibile, ma tutti hanno fatto il loro”.

Fonte: legabasket.it