Il presidente della NutriBullet Treviso, Paolo Vazzoler, ha parlato su “Il Gazzettino – Treviso” e “la Tribuna di Treviso” del momento difficile della sua squadra dopo il k.o. di Scafati: “Un brutto segnale, che ci riporta indietro a quanto visto la prima giornata contro Reggio Emilia. Nonostante le tante sconfitte l’impressione era quella di una squadra in crescita, contro Varese e Napoli abbiamo avuto l’ultimo possesso per portare a casa i due punti e ce la siamo giocata noi, contro Scafati invece non siamo mai stati in partita dopo l’intervallo. Non è ammissibile non spendere il bonus in partite simili, lasciando ampio spazio ai tiratori e strada libera nel pitturato. È mancato il carattere, proprio con una squadra alla nostra portata contro cui era possibile dare un segnale. Difficile stabilire dove siano le colpe, siamo tutti sotto esame e sento di dover essere io il primo a mettersi in discussione”.

La sfida contro Verona (domenica alle 18, live su Eleven) sarà un bel banco di prova per la NutriBullet: “Vedremo le capacità mentali della squadra, che dovranno affrontare la prossima partita convivendo con la pressione di dover vincere a tutti i costi”.

La dirigenza ha già in mente di intervenire con nuovi innesti: “Con Giovanni (Favaro) e Andrea (Gracis) è in corso un dialogo costante per valutare molti aspetti, domani ovviamente parleremo con la squadra e Marcelo (Nicola, ndr), ci sono tante cose da valutare e su cui riflettere. Stiamo monitorando attivamente il mercato per cambiare la situazione in corso d’opera e provare a invertire il trend. La sconfitta subita domenica ha alimentato grossi dubbi anche sulle valutazioni fatte in estate per quanto il mercato sia stato fatto con le nostre disponibilità. Anche per questo motivo ripeto di dover essere io il primo a mettersi in discussione in questo momento”.

Fonte: legabasket.it