Pallacanestro Trieste 2004 ufficializza l’acquisizione del diritto alle prestazioni sportive fino alla fine della stagione in corso, dell’ala-centro statunitense, classe 1996, Emanuel Terry.

26 anni, 206 centimetri per 100 kg, Emanuel Terry è nato a Birmingham (AL, USA), ed è cresciuto cestisticamente tra i Railsplitters della LMU – Lincoln Memorial University, con i quali ha militato dal 2014 al 2018.

A partire dal 2019 Terry ha messo a curriculum esperienze in Turchia, al Banvit Basketbol Kulübü (oggi Teksüt Bandırma BK) e in Israele, all’Hapoel Jerusalem; nel settembre 2020 è entrato nelle fila della KK Crvena Zvesda, la Stella Rossa di Belgrado, team serbo che milita in Eurolega. Dopo un biennio trascorso nella NBA Development Legue, in forza ai Phoenix Suns e ai Stockton King, nel 2022 Terry è approdato nuovamente oltreoceano, nelle fila degli Orleans, nella massima serie del campionato di pallacanestro francese. All’inizio della corrente stagione si è accasato ai Samsung Thunders di Seoul, in Corea del Sud, dove ha disputato 24.1’ di gioco, con 11.3 pt per partita, 9.0 rimbalzi totali e una valutazione media di 16.3.

Come noto eravamo alla ricerca di un rinforzo – ha dichiarato Mario Ghiacci – e per quanto in questo momento il mercato non offra grandi spunti, siamo riusciti ad aggiungere un elemento al nostro roster che consideriamo estremamente utile”.

“Innanzitutto ci tengo a ringraziare la proprietà per questo importante innesto – le parole di coach Marco Legovich – che va ad aumentare senza dubbio le nostre soluzioni a disposizione. Il suo curriculum europeo in campionati come quello turco, israeliano e francese, oltre all’importante esperienza in Eurolega con la Stella Rossa di Belgrado, sono certamente un biglietto da visita importante. Terry è un giocatore versatile, dalle eccellenti qualità fisiche, capace di esprimere la sua verticalità e rapidità all’interno del gioco del pick and roll. A livello difensivo è un intimidatore d’area, con grande timing per aiuti, stoppate e presenza a rimbalzo. Infine la sua reattività gli permette di essere un fattore in difesa, marcando sia i lunghi che tenendo i cambi difensivi sugli esterni.

Oggi alle 12, ora di Seul, Terry è partito per fare ritorno negli Stati Uniti, dove sono in corso le pratiche amministrative connesse al visto per farlo arrivare a Trieste, a disposizione di coach Legovich, prima possibile.

Fonte: pallacanestrotrieste.it