In foto Marco Spissu – Ciamillo/Castoria

 

di Francesco Castano

Grande vittoria della Dinamo Sassari che dopo una battaglia durata 40’ passa 83-78 in casa della Virtus Bologna. Doveva essere anche la partita del ritorno in LBA per Marco Belinelli che però non è sceso in campo complici anche i quattro mesi di inattività – Belinelli ha disputato infatti la sua ultima partita NBA a ferragosto. Ottima prestazione dei ragazzi di coach Pozzecco che sono rimasti in vantaggio sostanzialmente per tutti i 40’ respingendo ogni tentativo di rimonta di Teodosic e compagni nonostante le rotazioni decisamente più ridotte – solo 9 giocatori a referto con Trier impiegato solo 2’. Partita caratterizzata da continui parziali da entrambi le parti, la Virtus infatti è sembrata affondare più volte – toccando spesso anche il -20 – ma è sempre stata in grado di rialzarsi senza però mai ultimare la rimonta in maniera definitiva. Molto bene la Dinamo che già nel primo quarto – grazie anche un Bendzius da 17 punti nei primi 10’ – ha scavato un solco piuttosto importante che ha indirizzato subito il match in direzione Sassari. Per quanto riguarda la Virtus è parso mancare ancora qualcosa a livello di gioco riavvicinandosi spesso ai sardi ma senza mai dare l’impressione di avere il match in pieno controllo; da segnalare anche l’espulsione di coach Djordjevic già nel primo quarto protagonista di una pesante sfuriata nei confronti della terna arbitrale. Torna così alla vittoria in LBA la Dinamo – che veniva da due stop consecutivi contro Brindisi e Trento – e riaggancia così proprio le V Nere in terza posizione con 5 vittorie e 4 sconfitte. Per la Virtus Bologna continua invece la crisi di risultati casalinghi in LBA: con la sconfitta di oggi pomeriggio i bianco-neri proseguono l’inquietante striscia di quattro sconfitte casalinghe consecutive e fallisce ancora una volta un test importante in ottica play-off. Ottime prove da parte di Marco Spissu – 19 punti e 6 assist – e Bendzius – 22 punti e 6 rimbalzi – che hanno affossato ogni tentativo di rimonta della Virtus guidando Sassari alla vittoria più pesante di questa stagione.

 

LA CRONACA

Parte subito forte la Dinamo che guidata da un ottimo Bendzius – 8 punti in un amen – si porta sul 10-6 dopo 5’, Sassari però decolla letteralmente nel finale di quarto e grazie a una difesa perfetta chiude il primo quarto sul 27-12; espulso anche Djordjevic per proteste nel corso del primo quarto. Prova a rientrare timidamente la Virtus ma la tripla di Bilan rispedisce i bolognesi a -18 sul 40-22 dopo 15’, le V Nere però nel finale di quarto piazzano un parziale di 16 a 6 e accorciano sino 46-38 di fine primo tempo. L’apertura del secondo tempo è però nuovamente di marchio sardo e dopo 25’ Sassari è di nuovo sul +16 col punteggio che recita 56-40. Le V Nere però riprovano nuovamente a rimettersi in partita grazie ad un sorprendete Abass e chiudono il terzo quarto sotto 60-54. L’inizio dell’ultimo quarto parte a rilento e a 5’ dal termine Sassari è in vantaggio sul 66-63, nel finale di partita i ragazzi di coach Pozzecco gestiscono bene i possessi più pesanti chiudendo il match sul 83-78.

QUI le statistiche del match