Una partita incredibile. Ancora una volta Varese si butta via e Tortona ringrazia ed espugna una Masnago infuocata. Termina 88-89 per la squadra di coach Ramondino che fa un bel balzo in avanti in classifica.

Il tiro libero di Christon rende vano gli sforzi fatti da Varese nel finale per rimettere in piedi una partita assurda. La Openjobmetis brucia un vantaggio anche di 12 punti, si polverizza da sola, con un inizio di quarto periodo da brividi. Poi, nel finale, il solito Ross, autore oggi di 35 punti, rimette in piedi tutto. A suon di triple, a suon di giocate che metterebbero in ginocchio chiunque. Poi, però, il penultimo possesso. Lo gestisce lui e si infrange su Radosevic. Sul capovolgimento di fronte Christon salta, Ross fa fallo e il tempo finisce. Finisce tutto, finisce l’euforia dell’ennesima rimonta operata tardivamente dalla compagine di Brase. Finisce un match assurdo, in cui Owens e Caruso hanno messo insieme la miseria di 2 punti. In cui si è tirato con il 42% da 2 e il 43% da 3. Finisce con il nervosismo di Johnson, incapace di controllare i suoi istinti di protesta e messo in panca per quasi tutto il terzo periodo e buona parte del quarto. Finisce così, con Varese che crolla ancora, le altre che sono sempre lì, pronte ad avvinghiarsi e superarla, con le Final Eight ancora in discussione, ma con un grosso esame di coscienza da fare. Andare avanti così rischia di non diventare più sostenibile. Il reparto centri lo si è visto in completa difficoltà contro Cain e Radosevic che hanno prodotto insieme 24 punti. Una differenza abissale. Varese crolla, Tortona torna a sorridere. Il nuovo anno inizia così, è meglio resecare tutto: all’orizzonte arriva una sfida forse ancora più difficile. E’ la prossima, come sempre.

PALLACANESTRO VARESE I TOP: 

COLBEY ROSS: 35 punti, leader indiscusso e assoluto di questa squadra. Certo, commette l’errore madornale di fare fallo all’ultimo secondo su Christon, ma francamente senza lui, non saremmo nemmeno a questo punto.

TOMAS WOLDETENSAE: Da 3 quando è in ritmo è assurdo, sicuramente in netto miglioramento rispetto alle ultime uscite. Oggi si rivela un fattore in più, deve sicuramente trovare continuità.

PALLACANESTRO VARESE I FLOP: 

TARIQ OWENS: 2 punti, qualche stoppata, ma niente più. E’ un fantasma in campo e soffre dannatamente Cain e Radosevic.

GUGLIELMO CARUSO: Potremmo fare copia e incolla per quanto detto per Owens. Un fantasma, con l’aggravante che non mette a referto nemmeno un punto. I centri di Varese sono un enorme caso. E palloni, da lì, ne transitano.

TORTONA I TOP: 

SEMAJ CHRISTON: A 10 secondi dalla fine sarebbe finito nei flop. E’ il classico caso di giocatore che scala la classifica perché fa vincere i suoi, Intuizione importante quella di forzare il tiro aspettandosi il fallo. Ross abbocca e poi nervi di ghiaccio in lunetta per 2 punti pesantissimi.

MIKE DAUM: Dà tantissima sostanza sotto canestro e si fa valere con il suo fisico imponente. Il referto dice 17 da top scorer di questa Tortona.

TORTONA I FLOP: 

DEMONTE HARPER: Soffre tantissimo gli esterni di Varese e il suo contributo in attacco è quasi nullo. Da rivedere.

MACURA JP: Nervoso, nervosissimo. E’ un suo grande limite quello di saper mantenere la calma e giocare con più tranquillità. Prende un tecnico veramente insensato e anche la giornata a referto è nera.

LE PAGELLE:

PALLACANESTRO VARESE: Ross C. 8; Woldetensae A. 7, De Nicolao G. 5, Librizzi M. 6, Virginio N. SV; Ferrero G. 5; Brown M. 7; Caruso W. 4; Owens T. 4; Johnson J. 5.5; Brase 6;

TORTONA: Christon S. 7; Candi L. 6; Tavernelli R. 5.5; Filloy A. 6.5; Severini L. 5; Harper D. 5;  Daum M. 7; Cain T. 6; Radosevic L. 6.5; Macura Jp. 5; Ramondino 6;