La Virtus Bologna vince soffrendo contro Bursaspor per 98-94. La Segafredo ha tirato con il 64.7% da due (22/34), il 40% da tre (10/25) ed il 92.3% dalla lunetta (24/26). I turchi rispondono con il 52.5% da due (20/38), il 41.7% da tre (10/24) e il 92.3% ai liberi (24/26). La lotta a rimbalzo premia la Virtus 27-23. La stessa Segafredo perde più palloni (11), rispetto al Bursaspor (9). 

Le pagelle 

VIRTUS BOLOGNA 

TESSITORI 6 Gioca con una buona intensità. Fa meglio nel primo tempo ma il suo compito lo svolge bene: 4 punti, 1 rimbalzo e 2 stoppate 

CORDINIER 7 La sua miglior partita da quando indossa questa maglia. Gioca 23’ segna 17 punti e si è preso la squadra sulle spalle nel terzo quarto. Per lui ci sono anche 6 rimbalzi 

MANNION 5 Purtroppo arranca ancora in maglia Virtus, non dando seguito a quello visto in Nazionale: per lui in 14’ arrivano 2 punti con 0/3 dal campo 

BELINELLI 6 Comincia fortissimo nel primo quarto con 3 triple, poi chiude a 12 una partita solamente sufficiente 

PAJOLA 6.5 Molto bene. Il giocatore marchigiano dà ordine e intensità alla sua squadra: si mette in luce anche in attacco con 10 punti 

ALIBEGOVIC 5 Il suo momento no prosegue e lo dimostrano i 0 punti (0/4 dal campo) in 12’ 

HERVEY 5.5 Non è mai incisivo. Deve certamente ritrovare la condizione di inizio stagione. Ora è troppo lontano da quella: 2 punti in 22’. La nota positiva sono gli 8 rimbalzi catturati 

RUZZIER n.e. 

JAITEH 8.5 Prova maiuscola la sua. Non sbaglia niente in attacco (9/9 dal campo). Ai suoi 23 punti aggiunge 5 rimbalzi e una presenza costante nel pitturato. 

SAMPSON 4.5 Ancora molto male. A tratti anche punzecchiato dai suoi tifosi. 1 punto in 10’ 

WEEMS 8 Che dire. Un giocatore fondamentale per la Virtus. Uomo squadra, leader e soprattutto decisivo nel finale. Si prende la squadra sulle spalle e segna tutti i canestri decisivi: 18 punti e 5 assist 

TEODOSIC 7.5 Il mago è tornato ai suoi livelli. Incanta con giocate spettacolari, sforna 13 assist e segna 9 punti 

ALL. SCARIOLO 6 La Virtus doveva vincere e lo ha fatto. Una sconfitta non sarebbe stata ammissibile. Certo la sua Segafredo ancora non è brillante e a tratti se l’è vista davvero brutta. Si può solo che migliorare e l’inserimento di Hackett non può che aiutare 

 

BURSASPOR 

SEZGUN n.e. 

OZALP n.e. 

NEEDHAM 7 L’ex Reggio Emilia è un pericolo cosante in attacco: fattura 17 punti in 30’ 

TUREN 4.5 Mai incisivo, 0 punti in 17’ 

AL 6 In meno di 10’ produce 4 buoni punti 

BITIM 7 Prezioso il lungo turco, tra gli artefici della rimonta nell’ultimo quarto: 19 punti 

ANDREWS 9 Partita sontuosa, da incorniciare nonostante il risultato. È lui il dominatore della partita con 37 punti (5/7 da due, 6/11 da tre e 9/9 dalla lunetta), 6 assist e 42 di valutazione 

HAYES 5 Ondivago. Ci mette molta energia, ma l’ex Cantù soffre la fisicità di Jaiteh. Raccoglie comunque 8 rimbalzi. 

OLMAZ 6 In 12’ segna 5 punti 

DUDZINSKI 6 Per l’ex Agrigento arriva una prova sufficiente. Copre bene l’area e segna 8 punti con 6 rimbalzi. 

ALL. ALIMPIJEVIC 6.5 Ha provato l’impresa, fermato solo alla fine ai colpi di un super Weems. Il Bursaspor, nonostante la classifica, si sta dimostrando una squadra ostica per tutti. 

Eugenio Petrillo 

Foto Ciamillo-Castoria