Turno numero 4 di Eurocup con la Reyer Venezia che dopo aver espugnato Cluj riceve il fanalino di coda Olimpia Lubiana fermo a quota 0. La sfida del Taliercio si chiude 76-68 per i lagunari

CRONACA

La prima parte di partita vede saldamente al comando la Reyer Venezia sul 38-29 grazie ad una buona prova di squadra (9 assist) ed un Riccardo Moraschini abile a mettere sul parquet fisicità, aggressività ed intensità che ha dato il là ad un break importante nel secondo periodo. Difesa, aggressività ed intensità le chiavi del vantaggio oro-granata, che hanno 5 punti da Granger, Spissu e Freeman. Lubiana ha troppe perse (10) ed un Ferrel che sembra l’unico in grado di mettere in difficoltà la ferrea difesa lagunare. Il terzo quarto si spinge sulla falsariga dei primi 2 con la Reyer che prova la fuga scappando spesso in doppia cifra e gli sloveni che provano in ogni modo a restare agganciati grazie ai 15 rimbalzi complessivi di Alen Omic, i punti di Ferrel (20) e le fiammate di Adams. L’ex Virtus e Baskonia si carica la squadra sulle spalle portando i suoi sul -7, ma Allerik Freeman si scalda e con due missili porta i suoi sul +13. Negli ultimi minuti tanti errori da entrambe le parti con Lubiana che trova i canestri per provare a rientrare ma Bramos da 3 e Spissu in lunetta chiudono i conti. 76-68 il finale, Venezia si porta 2-2 in classifica nonostante il 27-43 a rimbalzo. Lubiana rimane ancorata a 0 ed in fondo alla classifica.

QUI le statistiche

QUESTA la classifica del girone

Daniele Morbio