Nuovo appuntamento del giovedi di Eurocup Emoticon, la rubrica di Basket Magazine dedicata al grande basket internazionale.

Questa settimana è andata in scena la decima giornata della competizione che ha riservato non poche emotions.

Dopo le vittorie di Brescia e Venezia, rispettivamente contro Badalona e Ulm,l’unica a rimanere con l’amaro in bocca è Trento che non riesce ad acciuffare i due punti vittoria in quanto deve soccombere fuori casa al Promitheas Patras con il punteggio gi 84-71.

Il Gran Canaria si riconferma in testa alla classifica espugnando il fanalino di coda dello Slask Wroclaw (79-91).

Si confermano invece in gran forma il JL Bourg che, trascinato da ben 4 uomini in doppia cifra, si sbarazzano del Transilvania Cluj 79-88.

CHI SALE

 

HAPOEL TEL-AVIV

 

La squadra israeliana si conferma in grande forma. Ultime due partite, due vittorie. Di questo passo e con tale concentrazione potrebbe essere uan delle squadre rivelazione il girone B di Eurocup.

Solidi.

GERMANI BRESCIA

La squadra di coach Magro, riprende il trend di come aveva chiuso il 2022. Ulteriore vittoria e recupera il terreno perso nella prima parte del torneo internazionale stagionale. Partita avvincente, con ritmi indiavolati. Della Valle trascina i suoi con un’ottima prestazione che lo porterà ad un +28 di valutazione finale.

In forma.

REYER VENEZIA

La squadra di coach De Raffaele vince 3 quarti sui 4 disponibili. Sono ben 4 i giocatori in doppia cifra. Il gruppo è coeso e compatto.

Vittoria schiacciante (89-69) mai stata sul filo del rasoio.

CHI SCENDE

 

TURK TELEKOM B.K.

 

La squadra turca non riesce a mantenere il passo degli spagnoli del Gran Canaria. Viene demolita dal Paris Basketball con il punteggio di 96-77. Partita a senso unico.

I turchi alzano bandiera bianca addirittura al secondo quarto subendo un parziale di 36-16.

AQUILA BASKET TRENTO

 

Prestazione non all’altezza della squadra di Coach Lele Molin. Pur avendo come mattatori Crawford e Flaccadori ed il talendo di Spagnolo, i trentini soccombono al Promitheas Patras.

Serve un deciso cambio di rotta. I playoffs sono a portata di mano.

CLUB JUVENTUT DE BADALONA

Perde la testa della classifica. Sconfitta che brucia quella con la Germani Brescia. Tomic e Parra sono gli unici a tenere botta ai ragazzi di coach Magro ma sono costretti poi ad accettare soccombere.

Ci si aspetta da loro una pronta reazione.

TOP 5 DI GIORNATA

Amedeo Della Valle (Germani Brescia) Guardia, classe 1993, +28 di valutazione. 10/10 TL, 63% da due, 40% da tre. 26 punti finali.

Aleksander Dziewa (Slask Wroclaw) Centro, classe 1997, +30 di valutazione. Doppia-doppia 23 punti e 10 rimbalzi. 100% TL, 83% da due, 89% dal campo.

Sam Dekker (London Lions) Ala, classe 1994, +32 di valutaione. 80% TL, 67% da due, 55% dal campo. 6 assist. 29 punti finali.

Jordan McRae (Hapoel Tel-Aviv) Ala, classe 1991. +40 di valutazione. 82% TL, 80% da due, 76% dal campo. 36 punti totali.

Ante Tomic (Juventut de Badalona) Centro, classe 1987, +30 di valutazione. 100% TL, 57% da due, 7 rimbalzi. 22 punti totali.

QUINTETTO IDEALE DI BM

 

Amedeo Della Valle (Germani Brescia) Guardia, classe 1993, +28 di valutazione. 10/10 TL, 63% da due, 40% da tre. 26 punti finali.

Aleksander Dziewa (Slask Wroclaw) Centro, classe 1997, +30 di valutazione. Doppia-doppia 23 punti e 10 rimbalzi. 100% TL, 83% da due, 89% dal campo.

Sam Dekker (London Lions) Ala, classe 1994, +32 di valutaione. 80% TL, 67% da due, 55% dal campo. 6 assist. 29 punti finali.

Jordan McRae (Hapoel Tel-Aviv) Ala, classe 1991. +40 di valutazione. 82% TL, 80% da due, 76% dal campo. 36 punti totali.

Tyrone Wallace (Paris Basketball) Playmaker, classe 1994, +20 di valutazione. 83% TL, 50% da due, 6 rimbalzi. 4 assist. 16 punti totali.

MVP DI GIORNATA

 

Aleksander Dziewa (Slask Wroclaw) Centro, classe 1997, +30 di valutazione. Doppia-doppia 23 punti e 10 rimbalzi. 100% TL, 83% da due, 89% dal campo.

Il cenro polacco pur incassando una vittoria contro i primi della classe, è protagonista di una prestazione ottima. Domina sotto le plances, terminale offensivo per i suoi.

Nonostante la sua stazza, 207 cm per 108 kg è dotato di una mano molto educata e senso del rimbalzo. Non gli dispiace giocare anche per i compagni, di solito sforna discreti assist, ma questa volta il bottino è magro, ne effettua solo 1.

MIGLIOR UNDER 22 DI BM

 

Mantas Rubstavicius (Panevezio lietkabelis) Guardia, classe 2002, +6 di valutazione. 33% da due, 100% da tre, 50% dal campo. 6 punti totali.

Il giovane lituano, gioca ben 18’. Non si fa intimorire dal pressione internazionale e dalla reverenza dei giocatori più esperti di lui. Fisico, lotta a rimbalzo, ne conquisterà 4.

Promessa.

 

Edoardo Cafasso