Al termine di gara5 tra Virtus Bologna e Tortona, in sala stampa, hanno parlato i due allenatori.

Queste le parole di Luca Banchi:

“Prestazione autoritaria, siamo stati capaci di rigenerare le energie fisiche e nervose per imprimere la giusta direzione alla partita fin dai primi minuti. Penso sia giusto sottolineare come la squadra nell’arco dell’intera serie abbia cercato di andare oltre le difficoltà che si sono manifestate, fino alla vigilia e all’inizio della serie sembravamo essere in una direzione ideale ma poi la vita insegna che devi saper reagire alle difficoltà, alcune imprevedibili altre a cui va riconosciuto il merito ai nostri avversari. La prova di stasera ci ripaga dello sforzo di voler essere anche in questi momenti la squadra che stiamo cercando di diventare fin dal primo giorno. Tortona è riuscita a correre, ci sono stati momenti in cui è riuscita a giocare in campo aperto e trovare conclusioni congeniali soprattutto nel primo tempo. Penso che molto sia legato alla qualità del nostro attacco, eravamo reduci da 4 gare dove i nostri avversari hanno tirato quasi sempre con il 50% da tre punti, e noi credo che nella serie fossimo poco sopra al 20. Il nostro attacco a Casale è stato sterile, le nostre percentuali hanno incrementato la possibilità che Tortona giocasse ai ritmi che sono loro più congeniali, stasera quelle loro abituali percentuali sono precipitate a numeri ben più bassi. Siamo stati bravi a giocare con parsimonia in attacco e con attenzione nell’esplorare i vantaggi, siamo riusciti grazie alla difesa a giocare a un ritmo offensivo più congeniale e abbiamo disattivato la loro strategia di riempire così tanto l’area come sono riusciti a fare a ritmi più lenti.”

“L’infortunio di Lundberg è importante, che difficilmente gli darà la possibilità di recuperare in questa serie. Il suo percorso lo terrà fuori dall’inizio della serie con Venezia, è difficile fare previsioni vista la tipologia dell’infortunio, in un percorso fatto anche da ripristino della condizione.”

“Voglio concludere con le congratulazioni ai nostri avversari per aver giocato una serie dove sono stati sempre capaci di competere, abbiamo trovato un ambiente molto caldo a Casale. Il mio augurio è che il prossimo playoff Virtus-Tortona si giochi sul loro nuovo campo, un club che ha dimostrato per l’ennesima volta di essere un club in ascesa e ambizioso, che merita di trovare casa e dare ulteriore lustro al basket italiano perchè stanno facendo degli investimenti importanti e stanno reclutando passione e seguito. Il nostro basket ha bisogno di impianti di alto livello, la speranza è che questi due club siano destinati ad avere la loro casa nell’immediato futuro e che gratifichi i forti investimenti che si stanno facendo.” 

Queste le parole di Walter De Raffaele:

“Complimenti a Bologna, che in questa partita è stata decisamente superiore. In casa, con questo grande pubblico e i suoi campioni ha indirizzato la partita. Stasera sono venuti fuori tutti i nostri problemi, che non abbiamo mai sbandierato, contro una squadra come la Virtus. Voglio ringraziare il pubblico che ci ha seguito da Tortona e i miei giocatori, che sono diventati una squadra solida con attitudine andando oltre i propri limiti. Come allenatore è una grande soddisfazione avere un gruppo così, ci siamo guadagnati una considerazione importante in questa serie, che deve essere soddisfacente per il Club anche per il futuro”.