Riprende il campionato di LBA stasera con la Reyer impegnata a Varese contro i padroni di casa allenati da Matt Brase in una partita estremamente ostica. Alla sfida tra la sesta e la quinta forza del campionato – oggi – appaiate in classifica a quota 8 punti, le due formazioni arrivano con due vittorie nel complesso convincenti: gli oro-granata hanno abbattuto la resistenza di Napoli nell’ultimo turno per 82-71, i bianco-rossi hanno vinto a Scafati 93-101 dimostrando una volta in più di avere un grandissimo attacco.

Un successo con Varese vorrebbe dire continuità e – soprattutto – grande fiducia in vista dell’impegno di Eurocup con Lietkabelis, dove i veneti hanno necessità di fare punti importanti per continuare la risalita nel gruppo A.

COSA E CHI HA FUNZIONATO

Riprende il campionato dopo la pausa nazionali ed è facile dire cosa e chi ha funzionato nell’ultima uscita contro Napoli: le prove di Spissu, Watt e Tessitori sono le tre cose più importanti che gli oro-granata si portano a Varese in occasione del settimo turno. Un ritrovato attacco dopo il “buco” di Tortona ed una fase difensiva importante hanno restituito il sorriso alla squadra di De Raffaele, sicuramente dei buoni dati su cui lavorare e continuare a farlo in queste settimane di doppio impegno costante e continuo. Per cercare altri 2 punti Venezia dovrà naturalmente affidare i suoi credo offensivi ad un Marco Spissu apparso ispiratissimo anche in azzurro ed ad un Amedeo Tessitori grande protagonista in Georgia con 15 punti.

TEMI ED INFERMERIA

I temi della partita di Varese sono i già citati sopra: continuità, fiducia nel clan azzurro ed ad un Watt ritrovato contro Napoli. Da fare attenzione difensivamente al dato di una squadra lombarda che è il miglior attacco ed ama correre il campo ad altissimi ritmi, sarà fondamentale non concedere troppe transizioni alla squadra di Brase per poi provare a strappare 2 punti su un campo caldo e complicato. Un ruolo chiave lo possono avere giocatori come Parks, Brooks, Willis e Moraschini, tutti ottimi difensori ed atleti importanti, che dovranno dare una bella mano alla difesa lagunare. Per quel che riguarda l’infermeria la Reyer potrebbe trovarsi costretta a rinunciare a Bramos, che difficilmente sarà della partita: in assenza del greco entrerà nei 12 – quindi – Yankuba Sima.

FOTO: Ciamillo-Castoria

IN FOTO: Mitchell Watt

di Daniele Morbio