Sassari dopo la vittoria prestigiosa (ma inutile per la qualificazione) ottenuta in casa dell’Unicaja Malaga si prepara ad affrontare un’altra sfida delicata nel giorno di Santo Stefano, dove si troverà di fronte la Reyer Venezia di Walter De Raffaele. La squadra sarda dopo le difficoltà vissute in un tribolato avvio di stagione  sta ritornando sulla retta via, vivendo un momento positivo che l’ha vista trovare tre vittorie nelle ultime quattro sfide giocate tra campionato e coppa. Nell’ultimo turno di LBA la squadra di Bucchi ha trovato un convincente successo contro la Napoli di Maurizio Buscaglia, dimostrando una crescita continua che la sta riportando a lottare per un posto ai playoff. Momento che deriva dalla maggior chimica di squadra che sta man a mano trovando sempre di più il team sardo (che in estate aveva quasi del tutto rivoluzionato la squadra), dal ritorno di un giocatore importante come Chris Dowe e di un Jamal Jones, che dopo che nella prima parte di stagione aveva in parte deluso sta salendo di colpi di partita in partita. Altro fattore l’ottimo impatto che sta avendo Deshawn Stephens, positivo su entrambe le metà campo tanto in attacco quanto in difesa e che non sta facendo rimpiangere al team sardo la partenza prematura di Chinanu Onuaku, quello che doveva essere il colpo estivo di Sassari e che aveva impressionato tutti sin dalla Supercoppa per le sue doti da rimbalzista e la sua efficienza offensiva. Ancora una volta, come accaduto in BCL contro Malaga, data la forza ed il tasso tecnico dell’avversario, contro Venezia servirà una gara perfetta dove dovranno essere limitati al minimo gli errori in fase offensiva e servirà la stessa intensità ed energia in fase difensiva vista nelle ultime giornate, che le ha permesso di compiere un importante step in avanti nel suo percorso di crescita. Per migliorare ancora sotto questo punto di vista, ora servirà trovare solamente la continuità, fattore che ha fortemente influenzato il campionato della Dinamo, per dare una sterzata alla sua stagione e rilanciarsi definitivamente tra le prime otto squadre del nostro campionato. L’eliminazione della BCL, infatti potrebbe anche rivelarsi come un aspetto positivo, che permetterà alla squadra di ricaricare al meglio le energie per questa seconda fase di campionato e potrebbe dargli di modo di trovare una striscia positiva che al club sardo è sempre mancata. Dunque ci sono tutti i presupposti per non perdersi questa sfida che andrà in scena a Santo Stefano alle 18 e sarà visibile su Eleven Sport.

 

Valerio Laurenti