Ci apprestiamo ad assistere all’undicesima giornata del campionato di Serie A e come sempre su BM vi portiamo l’anteprima del turno che si andrà a disputare. 

SASSARI-NAPOLI 17/12 h.20.30 

Si parte subito con l’anticipo, una sfida interessante e ricca di possibili spunti. Entrambe sono appaiate a quota 8 punti in classifica ed entrambe sono reduci da una vittoria dopo un periodo non troppo positivo.
Sassari vanterà il fattore campo, Napoli è pronta a sorprendere i sardi con una prestazione importante. Sarà un match che si deciderà sui dettagli. 

TRENTO-MILANO 18/12 h.17 

La partita avrà tutte le attenzioni del caso. In primis perché tra le protagoniste ci sarà un’Olimpia Milano che ha ritrovato il sorriso in Eurolega, poi perché Trento è una delle squadre che più sta stupendo e l’ultimo successo in EuroCup è un’ulteriore spinta a far bene.
Milano è reduce dal doppio pesante turno europeo. Questo può rappresentare un vantaggio per la Dolomiti Energia che però dovrà disputare una partita perfetta per vincere. 

VARESE-TRIESTE 18/12 h.18 

Visti i valori in campo Varese parte favorita. Davanti al proprio pubblico la Openjobmetis si vuole riscattare dopo gli ultimi due ko, subiti entrambi al termine di partite ad alti punteggi. Per i lombardi ci sarà sicuramente qualcosa da registrare dal punto di vista difensivo. Dall’altra parte si troverà una Trieste che arranca nei bassifondi della classifica, ma che in questo campionato ci ha dimostrato di saper fare colpi importanti anche in trasferta. 

TREVISO-BRINDISI 18/12 h.18.30 

Partita molto interessante, sarà un viatico per entrambe e soprattutto è ricca di intrecci. Per Treviso degli ex Adrian Banks e Alessandro Zanelli è quasi una partita da dentro o fuori. In caso di sconfitta le conseguente per le Nutribullet e coach Marcelo Nicola possono essere pesanti. I veneti arrancano all’ultimo posto e un altro stop complicherebbe parecchio il percorso.
Si troveranno davanti la Brindisi di Frank Vitucci che ha legato il suo nome alla Benetton Treviso. La Happy Casa dopo un brutto periodo nelle ultime settimane, ha trovato due vittorie consecutive di enorme importanza. Calare il tris su un campo caldo ma – ad oggi – non inespugnabile rappresenterebbe quello slancio che i salentini cercano da inizio stagione. 

BRESCIA-VIRTUS BOLOGNA 18/12 h.19 

Gara più che mai interessante. Brescia ospita la Virtus Bologna reduce dal doppio impegno in Eurolega. La squadra di Scariolo è in difficoltà a livello fisico quindi dovrà fare affidamento sui giocatori meno utilizzati in coppa. Leggasi Nico Mannion e Marco Belinelli. La Segafredo in campionato è reduce dal primo stop, quasi clamoroso e inaspettato dal momento che è arrivato in casa con la neopromossa Scafati.
Brescia invece da canto suo ha vinto una bella partita in EuroCup ed è alla ricerca della quadra con la formazione rimaneggiata tra assenze e nuove aggiunte. Il match sarà sicuramente molto interessante. 

REGGIO EMILIA-VENEZIA 18/12 h.19 

Sulla strada di Reggio Emilia si prospetta un altro importante ostacolo. È la Reyer Venezia che negli ultimi giorni sembra aver ritrovato un po’ quella verve perduta. I veneti sono reduci dalla “bella” sconfitta con Badalona e dal successo casalingo contro Brescia.
Reggio Emilia è all’ultimo posto e alla disperata ricerca di trovare punti. Lo proverà a fare con l’innesto di RJ Nembhard ma senza coach Sakota fermato solamente dal Covid. 

VERONA-PESARO 18/12 h.19.30 

Questa è una sfida tra due squadre che vivono momenti completamente diversi. Da una parte c’è una Verona a 6 punti al quattordicesimo posto della classifica, dall’altra una Pesaro in volo a 12 al quinti posto. Insomma in casa la Scaligera deve assolutamente fare punti per togliersi dalla zona retrocessione, mentre i marchigiani possono veramente prendere largo all’interno delle prime otto. 

SCAFATI-TORTONA 18/12 h.20.30 

Partita interessante più che mai. Scafati ha spiccato il volo con l’arrivo di Attilio Caja, tre vittorie di fila di cui l’ultima alla SegafredoArena contro la Virtus Bologna. I campani hanno 8 punti e con le aggiunte di Stan Okoye e di Matteo Imrbo ora sono a solo due lunghezze dalla zona playoff: un’utopia fino a qualche settimana fa.
Scafati però se la dovrà vedere con Tortona, ormai diventata una delle potenze del basket italiano. I ragazzi di Ramondino devono riscattare l’ultima sconfitta e proveranno di tutto contro la Givova. La stagione della Bertram è ottima ed il terzo posto nella classifica è una dimostrazione. 

 

QUESTO il programma

Eugenio Petrillo